WildArt Photographer of the Year svela i vincitori del suo concorso “Wet”

WildArt Photographer of the Year svela i vincitori del suo concorso “Wet”

WildArt Photographer of the Year, un nuovo concorso internazionale per la fauna selvatica, ha annunciato i vincitori del suo primo concorso a tema “bagnato”. È la prima di 10 gare che l’organizzazione lancia nel 2021.

L’organizzazione si pubblicizza come un “concorso ideato da fotografi naturalisti, per fotografi naturalisti e giudicato esclusivamente da fotografi naturalisti”. WildArt afferma di aver messo insieme un team di fotografi rispettati, esperti e pluripremiati per giudicare ogni competizione. Inoltre, il tema di ciascuna delle 10 competizioni di quest’anno è stato selezionato da uno dei giudici che si assumono la responsabilità esclusiva di giudicare quella gara singolare, mentre “supportato da altri membri della squadra”.

Puoi vedere l’elenco completo dei giudici qui, e il concorso “bagnato” era il concetto del fotografo naturalista canadese Gail Bisson, e questo concorso inaugurale ha ricevuto 1.100 voci che sono state ristrette agli otto vincitori di seguito.

Il vincitore di ogni categoria prenota un posto nel concorso finale dell’organizzazione e uno vincerà il titolo di WildArt Photographer of the Year e se ne andrà con £ 3.000 (~ $ 4.148). Inoltre, il vincitore della categoria e le due seconde classificate ricevono un premio in denaro.

Il vincitore del premio d’oro “WET” è stato Marek Mierzejewski dalla Polonia per la sua foto Il mattino incantato sul prato che presenta una farfalla bianca marmorizzata.

Marek Mierzejewski | Fotografo WildArt dell’anno

“Questa immagine è stata scattata a livello del suolo e ho utilizzato lo schermo rotante sulla fotocamera per posizionarlo e inquadrare lo scatto per catturare queste farfalle bianco marmorizzato nell’erba del prato bagnata di rugiada del mattino mentre aspettavano che il sole sorgesse e riscaldasse il loro ali “, scrive Mierzejewski. “L’atmosfera umida appannava continuamente il mio obiettivo, e forse anche lo specchio della fotocamera, rendendolo piuttosto impegnativo, ma penso che la morbidezza che ha creato renda la fotografia. La scena era così bella che ha posto un vero dilemma, guardare e osservare queste creature o fotografarle. Ho provato a fare entrambe le cose e dopo aver scattato questa foto, ho guardato mentre prendevano vita, le loro ali che si aprivano quando arrivava il calore del giorno. ”

La foto di Mierzejewski verrà presa in considerazione nella finale della finale di quest’anno.

Di seguito sono riportate altre selezioni dalla categoria:

VINCITORE DEL PREMIO WET SILVER: Csaba Daróczi. Ungheria | Fotografo WildArt dell’anno
VINCITORE WET BRONZE AWARD | Fotografo WildArt dell’anno
RIVISTA FOTOGRAFICA DEL PIANETA SELVAGGIO, A SCELTA DELL’EDITORE | Sue Dall | Fotografo WildArt dell’anno
VINCITORE DEL PREMIO PORTATORE DI COTONE BAGNATO | Andy Parkinson | Fotografo WildArt dell’anno
LA SCELTA DEL FONDATORE WET | Leanne Hunter | | Fotografo WildArt dell’anno
WET WILDART YOUNG VINCITORE CATEGORIA | Tamás Koncz-Bisztricz | Fotografo WildArt dell’anno

WildArt si dichiara anche a sostenere 10 cause di conservazione, una per ciascuna delle categorie mensili. Queste cause sono la scelta del giudice incaricato di ogni concetto e, come giudice di gennaio, Bisson ha scelto il Nova Scotia Nature Trust.




Iscriviti nei nostri Gruppi Telegram CLICCA QUI per condividere la tue fotografie, chiedere e rispondere alle domande che sorgono e aiutarsi a vicenda!

Ti ricordiamo anche il gruppo Telegram principale Fotografia Italia!