Vivo in via di sviluppo smartphone con fotocamera drone selfie staccabile

Vivo in via di sviluppo smartphone con fotocamera drone selfie staccabile

Secondo quanto riferito, Vivo sta sviluppando uno smartphone che include un minuscolo drone quadrirotore che scorre fuori dal corpo principale del dispositivo, si stacca e può volare via per consentire foto migliori per i selfie.

Secondo le informazioni sui brevetti pubblicate oggi pubblicamente e trovate da LetsGoDigital, il design descrive quello che a prima vista sembra un tipico smartphone, ma nasconde un piccolo drone quadrirotore con una fotocamera e una batteria integrate che possono essere rimosse e pilotate separatamente per consentire angoli di ripresa aerea.

Il brevetto descrive un sistema a doppia fotocamera (una frontale e una rivolta verso il basso) e tre sensori di prossimità a infrarossi che teoricamente consentirebbero al piccolo drone di evitare di schiantarsi contro gli oggetti.

Secondo il rapporto, il sistema di telecamere volanti può essere estratto dall’alloggiamento, rimosso completamente e consentire al proprietario dello smartphone di scattare foto da una distanza maggiore. LetsGoDigital afferma che il brevetto descrive la capacità del drone di cambiare posizione o mantenere la posizione durante le riprese, e presumibilmente il funzionamento del mini-drone avviene tramite lo smartphone. Sebbene sia possibile che la minuscola telecamera volante supporti il ​​controllo gestuale, ciò non è menzionato come parte della documentazione.

Le fotocamere volanti minuscole e portatili non sono una novità. Il drone nella foto sotto si chiama Air Pix ed ha le dimensioni del palmo di una mano. Tuttavia, è un dispositivo separato che ha quasi le dimensioni di uno smartphone completo. L’idea di integrare una mini fotocamera volante direttamente in uno smartphone è del tutto originale per Vivo, anche se gli svantaggi di un tale design potrebbero superare i vantaggi.

Per cominciare, il drone dovrebbe essere molto più piccolo persino dell’Air Pix – che già sfoggia recensioni abissali su Amazon – il che significa che è improbabile che i motori che alimentano le eliche siano abbastanza forti da resistere a molto vento. Anche una leggera brezza può scuotere la fotocamera abbastanza da rendere sfocate le foto scattate. Probabilmente sarà necessario un qualche tipo di stabilizzazione dell’obiettivo per mitigare questo problema.

Inoltre, una grande parte volante come questa è soggetta a danni o perdite, che sarebbero costose da sostituire. Non è chiaro cosa sarebbe esposto agli elementi sul telefono stesso se anche il drone dovesse essere perso poiché la porta per contenere il drone sarebbe considerevole.

Vivo sta, almeno, pensando fuori dagli schemi con questo brevetto. Mentre la pubblicazione del brevetto nella migliore delle ipotesi mostra che l’azienda è solo nelle primissime fasi di sviluppo, resta da vedere se un tale progetto è effettivamente commercialmente fattibile.


Crediti immagine: Mockup di smartphone e drone Vivo pubblicato per gentile concessione di LetsGoDigital per linee guida di utilizzo.




Iscriviti nei nostri Gruppi Telegram CLICCA QUI per condividere la tue fotografie, chiedere e rispondere alle domande che sorgono e aiutarsi a vicenda!

Ti ricordiamo anche il gruppo Telegram principale Fotografia Italia!