Test di Instagram che consentono agli utenti di attivare e disattivare i “Mi piace”

Test di Instagram che consentono agli utenti di attivare e disattivare i “Mi piace”

Instagram prevede di testare tre opzioni che consentono ai suoi utenti di scegliere se nascondere o mostrare come contare sui post, con Facebook ha detto di seguire l’esempio.

The Verge riporta che nel 2019 sia Facebook che Instagram hanno avviato test in varie regioni che nascondevano il conteggio dei “mi piace” pubblicamente disponibile sui post. L’obiettivo era principalmente mirato a ricercare e raccogliere feedback sul fatto che un tale cambiamento avrebbe migliorato il benessere degli utenti e l’esperienza complessiva sui social media.

Nel caso di Instagram, alcuni utenti scelti per il test non avevano alcun controllo sui Mi piace nascosti perché l’azienda voleva spostare l’attenzione sul materiale visivo – fotografie e video – condiviso sui feed degli utenti, non sul numero di Mi piace che ogni post raccoglie.

Il feedback iniziale per questo test è stato positivo, anche se molti creatori di contenuti online e proprietari di aziende hanno inizialmente espresso la loro preoccupazione di dover navigare nella nuova configurazione e navigare su come dimostrare il valore del proprio account negli accordi con i marchi e nelle discussioni di partnership. Da parte sua, Instagram ha promesso di trovare una soluzione a questo.

Oggi, Instagram ha annunciato che sta sviluppando ulteriormente il suo test iniziale del 2019 lanciando prove con tre opzioni per un numero selezionato di utenti. Le tre opzioni consentiranno agli utenti di scegliere di disabilitare completamente la visualizzazione dei Mi piace sui post di chiunque, disattivarli per i propri post o mantenere l’esperienza originale così com’è.

Sui social media, nessuna esperienza utente è la stessa o ci si può aspettare che sia la stessa, quindi dare la possibilità di scegliere tra le diverse impostazioni, invece di applicare una rimozione totale di tutti i Mi piace, potrebbe fare appello a coloro che vogliono ridurre il negativo l’effetto del contatore “mi piace” dei social media sulla loro salute mentale, pur consentendo ad aziende, professionisti e altri di beneficiare di un numero visibile di Mi piace sui loro contenuti.

Il legame tra le interazioni dei social media e il loro conseguente effetto sulla salute mentale delle persone è oggetto di ricerca da diversi anni. L’Università di Rochester riporta che nei risultati di uno studio intitolato “Ottenere meno” Mi piace “rispetto ad altri sui social media provoca disagio emotivo tra gli adolescenti vittimizzati”, ha scoperto che non ricevere una quantità prevista di convalida dalla comunità online può causare ansia e depressione, soprattutto per parti facilmente impressionabili e vulnerabili della popolazione.

The Verge riporta inoltre che Facebook prevede di condurre un test simile basandosi sulla sua ricerca iniziale in cui nascondeva i Mi piace, le reazioni e il conteggio delle visualizzazioni video sui feed di notizie di alcuni utenti, ma il nuovo test non è ancora live e non erano disponibili ulteriori dettagli sul sito momento della pubblicazione.




Iscriviti nei nostri Gruppi Telegram CLICCA QUI per condividere la tue fotografie, chiedere e rispondere alle domande che sorgono e aiutarsi a vicenda!

Ti ricordiamo anche il gruppo Telegram principale Fotografia Italia!