Statistiche e approfondimenti dai siti web dei migliori 100 fotografi

Statistiche e approfondimenti dai siti web dei migliori 100 fotografi

Cosa fanno i fotografi famosi sui loro siti web? O meglio ancora, cosa stanno facendo di terribilmente sbagliato nonostante abbiano avuto successo? In questo rapporto di ricerca dettagliato, ho esaminato a fondo oltre 100 singoli siti Web (dai fotografi più famosi in circolazione) per cercare di scoprire tutto ciò.

Nel mio riepilogo di seguito e nel rapporto completo qui, troverai una miniera d’oro di statistiche e dati sui siti Web di fotografia che raccontano la storia di dove sta andando l’industria.

Il 22% dei nomi di dominio contiene “Foto” o “Fotografia”

Sebbene le parole chiave nel nome di dominio siano considerate piccoli fattori di ranking, non sono così importanti come si pensa (tra centinaia di altri fattori SEO).
Questa è la prova che non è necessario includere “fotografia” (o altre varianti) nel nome di dominio per avere successo.

Google lo ha confermato qualche tempo fa quando ha modificato il proprio algoritmo per scaricare “domini a corrispondenza esatta pieni di parole chiave”.

…solo perché le parole chiave sono in un nome di dominio non significa che verrà automaticamente classificato per quelle parole chiave. Ed è qualcosa che è successo da molto, molto tempo”.
– John Mueller di Google

Porta via: Un dominio con parole chiave (a cura di) deve “combattere” altrettanto difficile per posizionarsi in alto come un dominio di marca. Quindi potresti fare meglio a scegliere un dominio breve e semplice invece di includere la tua professione o specializzazione in esso.

Solo un terzo dei migliori fotografi usa un marchio diverso

Due terzi dei fotografi professionisti preferiscono una presenza online con il proprio nome personale, invece di lavorare con un marchio/nome commerciale.

Ma la navigazione in questa decisione si riduce a molti fattori:

  • Se hai un nome difficile da scrivere, potrebbe essere utile scegliere un marchio più pulito
  • Se hai intenzione di costruire un’attività più grande (con un team di fotografi e assistenti) o se il tuo obiettivo è vendere l’attività in futuro, un marchio è la soluzione migliore
  • D’altra parte, un semplice dominio di nome personale è più facile da trovare e ricordare e ti dà più flessibilità per cambiare la tua nicchia fotografica in futuro
  • I nomi di dominio personali segnalano che sei un’azienda unipersonale e potrebbero renderti più facilmente riconoscibile e con cui lavorare. E poiché il successo aziendale dipende dalla “fiducia”, un dominio personale potrebbe essere a tuo vantaggio.

Porta via: Nella maggior parte dei casi, dovresti optare per un semplice nome di dominio con il tuo nome e cognome (tutto in una parola). A meno che tu non sappia cosa stai facendo e hai bisogno di un marchio.

Il 29% dei migliori fotografi ha più siti web

I fotografi di maggior successo hanno un solo sito web (su un dominio), cercando di mantenere tutto sotto lo stesso tetto anche se coprono più specialità.

Tuttavia, molti hanno scelto di creare più siti web. Nel decostruire questo, ecco alcuni motivi per cui i fotografi hanno optato per siti separati:

  • Non vogliono mischiare nicchie completamente indipendenti
  • Il marketing per siti Web separati è più semplice se sono focalizzati su un pubblico di destinazione diverso (anche se ovviamente richiede più tempo)
  • Vogliono mantenere il loro sito Web di portfolio completamente pulito e separato dalle loro altre offerte
  • Man mano che la loro attività cresceva, avevano bisogno di siti Web completi separati per le loro nuove iniziative (siti di istruzione, negozi online, collaborazioni con altri fotografi, ecc.)

Se ti piace scattare più tipi di fotografia, la decisione se avere uno o più siti web può essere difficile. Dai un’occhiata a questo articolo dedicato per aiutarti a decidere: avere siti web di fotografia separati o unirli?

Porta via: I fotografi più famosi hanno un unico sito Web, ma molti si sono ramificati in siti Web separati (per coprire altre specialità fotografiche o altre attività collaterali).

L’80% dei siti web di fotografia ha un colore di sfondo bianco

Il bianco è il re indiscusso dei colori di sfondo quando si tratta di siti web di fotografia. Sembra pulito e non distrae i visitatori dalle stelle dello spettacolo: le foto reali.

I siti Web di fotografia che optano per sfondi in nero o sfumature scure di grigio costituiscono solo circa il 12% di tutti i siti recensiti.

“Grigio chiaro” considerato per qualsiasi cosa “sopra” #BBBBBB (ma non completamente bianco).

“Grigio scuro” considerato per qualsiasi cosa “sotto” #333333 (ma non completamente nero).

Porta via: Non pensarci troppo. Scegli un colore di sfondo bianco per il tuo sito; non puoi sbagliare con esso. Gli sfondi scuri di solito funzionano bene solo con foto di interni e in condizioni di scarsa illuminazione (architettura, ritratti in interni, ecc.).

Cosa mettono i fotografi famosi in cima alla loro home page?

La presentazione è ancora il modo più popolare per avviare una homepage (per i fotografi più famosi) e, insieme all’opzione immagine singola, rappresentano ciò che faccio non consigliare. Lasciatemi spiegare.

Quando le persone visitano il tuo sito Web per la prima volta, formano un’impressione molto rapida basata su ciò che vedono per primo; ti “incarnano” in base alla parte superiore della home page. Anche se quella singola immagine o quella presentazione sono visivamente impressionanti, mostrano effettivamente l’intera gamma di cui sei capace come fotografo? Probabilmente no.

Ecco perché mi piace mostrare una griglia di immagini (o una piccola serie di miniature, non deve essere grande) per mostrare subito molteplici aspetti della tua nicchia fotografica, seguita da una sorta di dichiarazione introduttiva (un breve frase o paragrafo) su cosa tratta il tuo sito web. Maggiori informazioni su questo argomento: Le presentazioni della home page sono morte: 4 modi migliori per progettare la parte superiore della prima pagina del tuo sito web

Il grafico mostra una percentuale significativa per l’opzione “post del blog” perché molti di questi famosi fotografi gestiscono effettivamente blog di viaggio, quindi ha senso che la home page diventi solo un ingresso negli archivi del blog per loro.

Porta via: Anche se le presentazioni o le singole immagini sono ancora molto popolari tra i siti Web di fotografia, dovresti considerare di visualizzare una griglia di miniature per mostrare un insieme diversificato di immagini sulla tua home page (tutte all’interno della tua nicchia fotografica, ovviamente).

Più della metà dei migliori fotografi scrive la propria biografia in terza persona

La maggior parte dei fotografi che ho recensito si riferisce a se stessi in terza persona nella pagina “Informazioni” (“Jane è una fotografa…”, “John si basa…”) invece di utilizzare la prima persona (“I”, “me”) .

Considerando che la maggior parte dei fotografi gestisce un’attività da solista, ha più senso comunicare con il proprio pubblico in prima persona per rendere il sito Web più amichevole. Forse è per questo che molti siti di fotografia mancano di personalità perché non seguono questa regola di base.

Porta via: Avere una comunicazione più diretta con il tuo pubblico (“Se hai bisogno di un fotografo XYZ, posso aiutarti”) aumenta la fiducia. Quindi considera di scrivere la biografia del tuo fotografo in prima persona (anche se più della metà dei fotografi famosi non lo fa).

In termini di lunghezza del testo, i fotografi famosi hanno biografie concise, il 61 percento di loro ha meno di 300 parole nella pagina Informazioni.

Sia che non sapessero cosa scrivere o ritenessero di non aver davvero bisogno di una biografia estesa, di solito scrivevano da due a tre paragrafi in totale. Dai un’occhiata al rapporto completo per la biografia del fotografo più breve che ho trovato (solo cinque parole).

La maggior parte dei migliori fotografi ha un blog sul proprio sito Web, ma alcuni sono abbandonati

Quasi il 70 percento di tutti i famosi siti Web di fotografia ha un’area blog dedicata, che è un numero piuttosto impressionante. Ma dopo aver guardato più da vicino, un quarto di questi sono blog abbandonati (non vengono aggiornati da due o più anni!)

La combinazione di queste due statistiche ci dice che esattamente il 50 percento di tutti i fotografi famosi ha un’area blog attiva sul proprio sito web!

Porta via: Il blog è ancora molto popolare tra i migliori fotografi, quindi considera di utilizzarlo come strumento nella tua attività (per aiutare con SEO e traffico del sito Web e ottenere la fiducia dei visitatori del tuo sito di ritorno).

E di quei siti Web con un blog di fotografia, l’88% è posizionato correttamente nello stesso dominio del sito Web principale, quindi sono strettamente integrati:

Questo è lo scenario ideale anche per la SEO: posizionare il tuo blog in una “sottocartella” ha vantaggi SEO rispetto ad averlo in un “sottodominio” o in un dominio completamente separato.

Porta via: Se gestisci un blog di fotografia, prova a configurarlo in una sottocartella nello stesso dominio del sito Web del tuo portfolio principale invece di spostarlo in un dominio diverso.

Riassumiamo

Durante questa ricerca, sono rimasto sorpreso negativamente nel vedere quanti fotografi famosi avevano siti Web davvero pessimi e orribili! Molto tempo fa, ho scritto un lungo elenco di oltre 60 errori che i fotografi commettono sui loro siti Web e, beh, penso di averli incontrati per la maggior parte in questo studio di ricerca:

  • Pagine interne non funzionanti (o intere sezioni di siti Web) e collegamenti esterni
  • Fastidiose pagine introduttive/splash (a volte con animazioni) che impediscono agli utenti di utilizzare il sito in qualsiasi modo
  • Un completo pasticcio con i tag SEO (a volte erano mancanti o incollati su tutte le pagine o, peggio ancora, con elenchi di spam di parole chiave separate da virgole)
  • Disegni brutti con layout obsoleti e tipografia scadente
  • Siti che, sebbene tecnicamente ottimizzati per i dispositivi mobili, hanno avuto un’esperienza utente mobile terribile o erano incredibilmente lenti da caricare (ad esempio, una home page di un sito Web che caricava 64 immagini ad alta risoluzione, una sotto l’altra)
  • E in generale, molti dettagli non lucidati. Quando facevo queste recensioni di siti Web, troppo spesso dovevo scrivere nei miei appunti: “Ottime immagini, sito Web scadente”.

Ecco perché questo rapporto è principalmente un elenco di “cosa non fare” per avere un ottimo sito web. Dimostra anche che la qualità delle tue immagini conta di più! Il sito web è solo un moltiplicatore del tuo lavoro, ma non è il motivo principale per cui alcuni fotografi finiscono per diventare popolari o di successo.

Dai un’occhiata al rapporto completo su ForegroundWeb per imparare le azioni che puoi intraprendere per evitare di commettere gli stessi errori sul tuo sito web di fotografia e per vedere tutte le 58 diverse statistiche, incluse cose come:

  • Il 13% dei siti web rischia sanzioni per “contenuto duplicato” essendo accessibile sia a domini “www” che a domini “non www”
  • Il 15% dei siti web continua a non caricarsi su una connessione HTTPS sicura
  • Rispetto alla sua misera quota di mercato globale del 2%, Squarespace è utilizzato dal 18% dei migliori fotografi.
  • I menu di navigazione hanno da due a 26 collegamenti!
  • La metà di tutti i siti Web utilizza caratteri gratuiti di Google Fonts.
  • Un enorme 93% dei fotografi famosi NON filigrana le immagini sui propri siti web.
  • E altro ancora

Circa l’autore: Alex Vita è un web designer che lavora esclusivamente con fotografi e agenzie fotografiche. ForegroundWeb è il suo sito Web educativo per fotografi, che offre articoli e servizi di web design dettagliati, tutto sui siti Web di fotografia.



Iscriviti nei nostri Gruppi Telegram CLICCA QUI per condividere la tue fotografie, chiedere e rispondere alle domande che sorgono e aiutarsi a vicenda!

Ti ricordiamo anche il gruppo Telegram principale Fotografia Italia!