Splendida ripresa di Starlapse dal prossimo sito di lancio del razzo Ariane 6

Splendida ripresa di Starlapse dal prossimo sito di lancio del razzo Ariane 6

Guardare qualsiasi timelapse della Via Lattea è quasi sempre un’esperienza impressionante, ma aggiungi la posizione stellare del sito di lancio del razzo Ariane 6 dell’Agenzia spaziale europea (ESA) e hai una ricetta per qualcosa di veramente speciale.

Come Tendenze digitali riferisce, l’agenzia si sta attualmente preparando per l’arrivo del veicolo di lancio europeo di prossima generazione. Il suddetto timelapse pieno di stelle è stato filmato intorno alla base di lancio nella Guyana francese e ti consente di “immaginare di uscire dall’edificio dell’assemblea del lanciatore o di stare in piedi sulla rampa di lancio di fronte al portale mobile alto 90 metri, per guardare le stelle . ”

Il video si apre con una vista mozzafiato della Via Lattea prima di cambiare marcia e mostrare molte delle scene notturne intorno al sito di lancio dell’ESA in Sud America, da cui presto decollerà il razzo pesante europeo di nuova generazione. Composto da due versioni, l’Ariane 6 è un lanciatore modulare a tre stadi (Solid-Cryogenic-Crogenic) ed è configurato con un A62 con due booster strap-on e un A64 con quattro booster. L’intero Ariane 6 si trova a poco più di 60 metri di altezza (196,85 piedi), che è quasi la stessa altezza del Falcon 9 di SpaceX.

L’Agenzia spaziale europea afferma che il nuovo razzo peserà quasi 900 tonnellate se lanciato con un carico utile completo che è “più o meno equivalente a un aereo passeggeri Airbus A380 e mezzo”. Il video qui sotto mostra come dovrebbe essere questa missione di lancio una volta che il razzo sarà finalmente avviato.

Secondo l’ESA, il lancio dell’Ariane 6 è composto da tre fasi: i due o quattro booster strap-on, uno stadio principale e uno stadio superiore. Il palco centrale spinge l’Ariane 6 per i primi 10 minuti di volo, dove i due o quattro booster forniranno ulteriore spinta al decollo. Lo stadio superiore sarà alimentato dal motore Vinci riaccendibile che consentirà all’Ariane 6 di raggiungere una gamma di orbite in una singola missione per fornire più carichi utili, con lo stadio superiore che brucia due o più volte per raggiungere l’orbita richiesta. Una volta che il carico utile è stato separato, il razzo brucerà un’ultima volta per deorbitare lo stadio superiore per mitigare i detriti spaziali.

Vista esplosa

Nella parte superiore del razzo si trova la carenatura Ariane 6 alta 20 metri (65,6 piedi) e diametro 5,4 metri (17,7 piedi) che conterrà i vari carichi utili e li proteggerà da qualsiasi stress termico, acustico o aerodinamico durante l’ascesa nello spazio . Questa sezione è arrivata solo di recente alla struttura di lancio e sarà sottoposta a una serie di test prima del suo viaggio inaugurale nello spazio. Sebbene il lancio del razzo fosse inizialmente programmato per il 2020, molteplici ritardi, inclusi alcuni causati dalla pandemia globale di coronavirus, hanno causato il rinvio della missione fino alla primavera di quest’anno (2022).




Iscriviti nei nostri Gruppi Telegram CLICCA QUI per condividere la tue fotografie, chiedere e rispondere alle domande che sorgono e aiutarsi a vicenda!

Ti ricordiamo anche il gruppo Telegram principale Fotografia Italia!