Questo video musicale è stato realizzato con 3.700 foto girate su pellicola da 35 mm

Questo video musicale è stato realizzato con 3.700 foto girate su pellicola da 35 mm

uomo migliore è un video musicale e un esperimento visivo girato con una fotocamera analogica da 35 mm pensata per la fotografia. Ogni clip video in Better Man è in realtà una raffica di 8 fotogrammi al secondo e quindi in sostanza inganna l’occhio umano simulare un movimento simile all’effetto che le primissime telecamere cinematografiche erano in grado di produrre.

Prima di poter spiegare ulteriormente il processo di realizzazione di questo video, vorrei prima illustrare la storia di come la fotografia si è trasformata in immagini in movimento.

Se prendi un oggetto rigido e sottile come una matita e lo muovi in ​​mano, vedrai una scia sfocata della matita. Ciò è dovuto alla “persistenza della visione”.

Allo stesso modo, se 24 immagini fisse di, ad esempio, un uomo che corre, sono state scattate in un secondo e poi riprodotte alla stessa velocità, si crea un'”illusione” ottica di movimento a causa di questa persistenza della visione. Questo è il motivo per cui “filmato” prende il nome dalla fotografia fissa.

Il fenomeno della persistenza della visione è sempre stato evidente all’occhio umano, ma è stato illustrato per la prima volta solo nel 1832 da Joseph Plateau (Belgio) e contemporaneamente da Simon von Stampfer (Austria) che svilupparono autonomamente il fenachistoscopio e lo stroboscopio (dischi rotanti con disegni animati ) che mostra quali sono stati i primi “film” del mondo.

Questo avvenne poco prima della nascita della fotografia nel 1839 da Louis-Jacques-Mandé-Daguerre (Francia).

Stroboscopio di Simon von Stampfer Stamp
Il fenachistoscopio di Joseph Plateau
Vista ravvicinata dell’animazione del fenakistoscopio.

Quasi mezzo secolo dopo (tra il 1878-82), fotografi e inventori come Eadweard Muybridge (Inghilterra/USA) e Étienne Jules Marie (Francia) hanno iniziato a dimostrare la persistenza della visione utilizzando fotografie fisse messe in movimento riprendendo soggetti a 8-12 fotogrammi al secondo.

Eadweard Muybridge ha fotografato un cavallo in corsa per dimostrare che le sue 4 zampe sono in aria a un certo punto.

In effetti, la pistola a manovella di Étienne Jules Marie utilizzata per “Cronofotografia” e in grado di esporre 12 fotogrammi al secondo è molto probabilmente la ragione per cui è stato coniato il termine “ripresa” nella fotografia e nel cinema.

La pistola a manovella usata per sparare agli uccelli – pittograficamente

Nel 1893, Thomas Edison (USA) incaricò il suo dipendente William Dickson di creare la prima cinepresa professionale al mondo: The Kinetograph, una fotocamera da 35 mm che utilizzava una pellicola di celluloide perforata. Nel frattempo, Lumiere Brothers in Francia aveva sviluppato le proprie fotocamere e proiettori.

La fotografia fissa era stata messa in azione ed evoluta in “immagini in movimento”.

“Arrivo di un treno a La Ciotat” girato nel 1895 dai fratelli Lumiere

Better Man è un tributo alle tecniche e alle immagini del passato

Molto prima di concettualizzare il video musicale Better Man, la sua nascita è iniziata con l’acquisto della Nikon F5, la fotocamera reflex analogica più veloce mai realizzata (1996-2004) che scatta ininterrottamente alla velocità di 8 fotogrammi al secondo. Quando ho premuto per la prima volta il grilletto in modalità burst, il suono mi ha fatto fremere la spina dorsale. Potevo vedere le immagini in bianco e nero muoversi alla velocità di Charlie Chaplin. In un certo senso, funziona esattamente come il “Chronophotograph” a manovella di Étienne Jules Marie.

Ho capito subito che la Nikon F5 è in grado di creare un’immagine in movimento. Ho testato alcuni rulli per illustrarne le capacità e ho iniziato a cercare un progetto che consentisse un simile esperimento.

Quando il mio amico di vecchia data, Ankur Sabharwal mi ha inviato la traccia audio di Better Man, sapevo esattamente come avrei fatto e grazie alla fiducia cieca che Ankur aveva in me, questo video è stato realizzato nel modo in cui è stato fatto.

La tecnologia al giorno d’oggi è eccellente e le fotocamere digitali contemporanee possono scattare fino a 22 fps e ci sono ampi plugin e filtri per simulare l’aspetto vintage, ma quella simulazione non sarebbe stata affatto divertente rispetto a un flusso di lavoro di esporre 600 piedi di Kentmere 400 fresco ISO, pellicola da 35 mm, che è stata arrotolata a mano utilizzando un caricatore sfuso in 100 contenitori di pellicola riutilizzabili. Utilizzando la Nikon F5 SLR, queste lattine sono state esposte e 8 fotogrammi al secondo, il che si traduce in circa 5 secondi di filmati in tempo reale per rullino.

Le lattine esposte sono state lavorate a mano con uno sviluppatore D76 fatto in casa e i negativi sono stati poi asciugati, tagliati e successivamente imbustati, tenendo presente che la progressione delle immagini non è stata disturbata. Abbiamo finito con circa 4000 negativi che dovevano essere digitalizzati in immagini ad alta risoluzione. Infine, le immagini sono state convertite in singole inquadrature e alla fine sono state modificate nel tempo prima che la modifica potesse iniziare.

L’incoerenza causata dal “maneggiamento” della pellicola analogica ci ha permesso di creare in modo naturale e intenzionale, elementi come polvere, macchioline, bolle, macchie, graffi, flash di transizione, bruciature, oscillazioni, ecc. che danno un aspetto davvero vintage al video .


Questo video non è solo un tributo ai fondatori delle prime cineprese, ma anche al cinema del primo Novecento. Uno dei primi professionisti del cinema è stato un mago teatrale francese di nome Georges Méliès che ha innovato gli “effetti speciali” nel cinema. Le sue storie sono state spesso ispirate dai romanzi di fantascienza di Jules Verne, come nel caso del suo film più popolare “A Trip to the Moon” (“Le Voyage dans la Lune”). L’iconico atterraggio sulla luna girato da questo film ha stimolato il concetto per il video musicale di Better Man.

L’ispirazione per il protagonista di “Better Man” è venuta da “Bip the Clown” – personaggio teatrale del mimo francese e leggenda del teatro – Marcel Marceau.

Nel video, Bip viaggia sulla luna, si trasforma per diventare un astronauta e salva il pianeta Terra dalle grinfie del diavolo. Questo concetto di una riga è diventato un parco giochi per idee più piccole che ora sono contenute nel video musicale di Better Man. Oltre al motivo della luna di Méliès, abbiamo anche impiegato alcune delle sue tecniche di ripresa, come la “selezione di sostituzione” (animazione stop-block), le esposizioni multiple e la fotografia time-lapse. Trucchi senza tempo che non possono mai andare fuori uso.


Circa l’autore: Mrinal Bahukhandi è un fotografo e regista con sede a Mumbai, in India. Le opinioni espresse in questo articolo sono esclusivamente quelle dell’autore. Puoi trovare altri lavori di Bahukhandi sul suo sito web, Facebook, Twittere Instagram.



Iscriviti nei nostri Gruppi Telegram CLICCA QUI per condividere la tue fotografie, chiedere e rispondere alle domande che sorgono e aiutarsi a vicenda!

Ti ricordiamo anche il gruppo Telegram principale Fotografia Italia!