Questo esclusivo obiettivo Nikon può catturare viste a 360 gradi senza cuciture

Questo esclusivo obiettivo Nikon può catturare viste a 360 gradi senza cuciture

Un duo di designer ha creato un obiettivo unico nel suo genere in grado di registrare contenuti video sferici a 360 gradi che non devono essere assemblati in post-elaborazione e possono essere utilizzati con qualsiasi fotocamera convenzionale.

Rob Englert e Meyer Giordano sono due designer industriali e di interazione esperti con un particolare interesse per la realtà aumentata (AR) e virtuale (VR) e hanno lavorato con marchi come Bose, Chobani, KODAK, RIDGID e altri. Insieme, hanno fondato il marchio di ottica (sfera) con il quale hanno sviluppato l’esclusivo obiettivo (sfera) Pro1, che può catturare tutto a 360 gradi e creare opportunità di ripresa che altrimenti non sarebbero state possibili.

Ciò che lo rende unico è che questo obiettivo elimina il processo di cucitura normalmente presente nella produzione di contenuti sferici o VR che combina la prospettiva di più fotocamere e obiettivi insieme. Inoltre, i creatori possono anche utilizzare la fotocamera e il flusso di lavoro esistenti con Pro1 invece di aver bisogno di apparecchiature completamente separate.

L’idea dell’obiettivo è nata da esperienze personali dopo che Englert ha perso il suo giovane fratello. Questo momento che cambia la vita è accaduto molto prima che tutti avessero uno smartphone in tasca, il che ha lasciato Englert quasi senza ricordi catturati di suo fratello in un formato video.

Questo ha alimentato la sua spinta a utilizzare tutte le sue capacità di designer industriale “per esplorare modi diversi di catturare momenti nel tempo”, che possono essere successivamente rivisitati più e più volte. Dice che “darebbe quasi tutto solo per un paio di minuti in più” con suo fratello, e sebbene ciò non sia più possibile, spera che possa essere reso possibile per altri in futuro.

Design delle lenti

Originariamente, la nuova lente è stata sviluppata come parte del lavoro in corso del duo sulle tecnologie AR e VR, con l’inclusione di token non fungibili (NFT) nel processo di finanziamento del progetto. Entrambi i progettisti stavano producendo video a 360 gradi, utilizzando array multi-camera in un alloggiamento che avevano progettato e stampato in 3D. Il processo è stato arduo perché il contenuto è stato registrato su diverse telecamere e l’output finale necessitava di cuciture. Hanno separato ogni video in fotogrammi, combinato ogni set di fotogrammi in un panorama e quindi lo hanno ricompilato come video. Anche allora, il prodotto finale avrebbe ancora le linee di maglia visibili nel punto in cui le viste sono state unite.

Entrambi i progettisti hanno dedicato molto tempo a rivedere come questo processo potesse essere migliorato, ed è qui che è nata l’idea di una configurazione con obiettivo singolo e telecamera singola. Invece di utilizzare un software di progettazione ottica, hanno creato potenziali forme come modelli 3D e quindi hanno simulato il risultato utilizzando un normale software di rendering 3D, che alla fine, dopo alcuni tentativi ed errori, ha fornito loro un potenziale prototipo fisico. Dovevano ancora testarlo in uno scenario reale, il che significava che il prototipo doveva essere realizzato a mano. Una volta terminato, hanno iniziato a lavorare con professionisti dell’ottica per perfezionare ulteriormente il design e avvicinarsi di un passo a un obiettivo finito.

Per coprire il 100 percento dell’ambiente con l’obiettivo, hanno iniziato con un normale obiettivo fisheye circolare con un campo visivo di circa 180 gradi e hanno montato uno specchio che riflette la sua immagine verso il basso come un periscopio di fronte ad esso. Quindi, utilizzando la sezione trasversale di questa configurazione, l’hanno estrusa in un cerchio attorno all’asse dello specchio, che si è concluso con diversi elementi di lenti a forma di ciambella attorno a uno specchio a forma di cono, che quindi ha fornito il campo verticale di 180 gradi di vista del disegno fisheye originale così come una vista orizzontale a 360 gradi ruotata attorno al centro.

Il design attuale della lente ha 12 elementi: uno riflettente – lo specchio – e 11 rifrangenti, compresi due elementi a forma di toro che circondano lo specchio. La maggior parte degli elementi di questo obiettivo sono unici quanto il design stesso e non possono essere trovati in nessun altro obiettivo esistente.

Le parti sono realizzate con tecnopolimeri specializzati – utilizzando una famiglia di materiali chiamati copolimeri olefinici ciclici – in un processo chiamato tornitura a punta singola di diamante, che è l’unico modo per generare le complesse forme asferiche che rendono possibile il design della lente. Queste plastiche hanno proprietà ottiche simili al vetro, ma sono molto più leggere e più facili da modellare e vengono utilizzate in applicazioni scientifiche di fascia alta, come i telescopi spaziali.

Il duo ha scelto di utilizzare Nikon F-mount perché è facilmente adattabile alla maggior parte degli altri standard comuni, rendendo più facile per i creatori di contenuti utilizzare l’attrezzatura che già hanno invece di investire in un sistema completamente nuovo mantenendo il pieno controllo sull’immagine. volte. La costruzione a lente singola consente anche di catturare contenuti che una configurazione VR standard non poteva a causa dei limiti di spazio.

L’obiettivo ha un’apertura fissa f / 8 e utilizza una lunghezza focale di 1 mm. È largo 150 millimetri (5,9 pollici) e lungo 198 millimetri (7,8 pollici) e pesa 1,8 kg (4 libbre).

Attualmente, queste lenti vengono prodotte estremamente lentamente. Sono fabbricati un’unità alla volta e assemblati a mano, il che rende il costo individuale piuttosto elevato. Tuttavia, con un grosso ordine, il duo afferma che i costi potrebbero essere notevolmente ridotti stampando la maggior parte degli elementi. I due credono che questo obiettivo possa beneficiare una vasta gamma di settori, dal cinema, ai documentari, ai giochi e all’intrattenimento, fino all’ingegneria, all’esercito, al rilevamento e altro ancora.

Foto e riprese video

Per le foto, l’obiettivo produce un’immagine circolare con un vuoto nero al centro. L’area vicino al centro dell’immagine corrisponde all’estremità anteriore dell’obiettivo e la periferia esterna del cerchio dell’immagine è la direzione rivolta verso il corpo della fotocamera. Nelle loro parole, “Assomiglia molto al buco nero di ‘Interstellar'”.

Equirettangolare convertito della stessa immagine, come sopra, scattata a Big Bear CA.
(sfera) L’obiettivo Pro1 è stato utilizzato per aiutare la NASA a documentare il telescopio spaziale James Webb al Goddard Space Flight Center come parte del suo viaggio nello spazio.

L’immagine circolare può essere utilizzata così com’è, se lo si desidera, ma la maggior parte dei lettori video a 360 gradi utilizza il formato equirettangolare standard. Per questo motivo, (sfera) fornisce una mappa ST, che è un’immagine che funge da tabella di ricerca posizionale per dire al computer come riorganizzare i pixel. Questo è anche comunemente usato per rimuovere la distorsione dell’obiettivo e internamente è simile a ciò che fa la correzione della distorsione di Adobe Camera Raw. Il duo afferma che Adobe potrebbe aggiungere un supporto specifico per questo, se lo desidera.

I designer hanno anche creato mesh 3D che possono essere inserite nei motori di gioco, come Unity o Unreal, per scartare l’immagine in tempo reale, “che è molto utile sia per fungere da monitor per la registrazione sia per facilitare lo streaming live su visori VR. . ” Nel complesso, il processo di conversione dei video (sferici) in esperienze VR è semplice e può essere eseguito su dispositivi iOS e Android, affermano i designer.

Mettersi in gioco

Per finanziare il progetto e lo sviluppo in corso, il team offre momenti VR ad alta risoluzione e completamente immersivi come NFT in edizione limitata su Mintable. Questi momenti sono stati filmati utilizzando l’obiettivo e gli acquirenti possono utilizzare il loro visore VR per entrare virtualmente nel luogo e nell’ora catturati. L’acquisto include il video in formato equirettangolare standard a risoluzione 8K per la visualizzazione tramite auricolare VR, insieme alla proiezione circolare nativa dell’obiettivo Pro 1 (sfera) alla risoluzione nativa 4.048 x 4.048.

Inoltre, l’azienda offre un token che può essere scambiato con una copia fisica dell’obiettivo Pro1 (sfera) non appena saranno disponibili più unità. Puoi anche visualizzare una galleria (sfera) con più esempi di immagini qui.




Iscriviti nei nostri Gruppi Telegram CLICCA QUI per condividere la tue fotografie, chiedere e rispondere alle domande che sorgono e aiutarsi a vicenda!

Ti ricordiamo anche il gruppo Telegram principale Fotografia Italia!