Profoto diventa pubblico e rivela i dati finanziari per la prima volta

Profoto diventa pubblico e rivela i dati finanziari per la prima volta

Dopo oltre mezzo secolo di attività privata, la società di illuminazione svedese Profoto è diventata pubblica oggi, quotando le sue azioni alla borsa valori Nasdaq di Stoccolma. In qualità di società per azioni, Profoto è ora tenuta a divulgare pubblicamente le proprie prestazioni finanziarie per la prima volta.

Profoto è stata fondata a Stoccolma nel 1968 da Conny Dufgran, un rivenditore di attrezzature fotografiche, ed Eckhard Heine, fotografo e ingegnere. Nei decenni successivi, Profoto ha sviluppato una reputazione per la produzione di flash di alta qualità e strumenti di modellazione della luce per fotografi professionisti e fotografi famosi di tutto il mondo hanno utilizzato le apparecchiature Profoto per il loro lavoro ampiamente diffuso.

L’azienda ha visto negli ultimi anni una forte concorrenza da parte di marchi cinesi emergenti come Godox – Profoto ha persino accusato Godox di aver rubato i suoi progetti flash (cosa che Godox nega) – ma sembra che il business e le prospettive di crescita di Profoto rimangano abbastanza solide da consentire all’azienda di IPO.

“Stiamo facendo il prossimo passo nel nostro viaggio di crescita!” Profoto ha scritto ieri in un post su Facebook. “Il 15 giugno abbiamo annunciato la nostra intenzione di quotare le nostre azioni al Nasdaq Stockholm e domani, 1° luglio, sarà il primo giorno di negoziazione. Le azioni saranno offerte al pubblico in Svezia e agli investitori istituzionali in Svezia e all’estero”.

“Essere elencati è per noi un passo successivo naturale e segna il decollo di una nuova fase del nostro percorso di crescita”, afferma il CEO Anders Hedebark. “Nel nostro prospetto tutte le parti interessate possono prendere parte alla nostra orgogliosa storia ma soprattutto al nostro entusiasmante futuro.”

Il titolo è ora disponibile tramite Nasdaq Stockholm con il ticker PRFO e ha chiuso oggi con un prezzo di 84 kr (9,8 dollari). Con 40.000.000 di azioni in circolazione, questo primo giorno di negoziazione ha fissato la capitalizzazione di mercato della società a circa 392 milioni di dollari.

Profoto offre un’ampia gamma di strumenti di modellazione della luce per i fotografi.

Profoto ha pubblicato dati finanziari e previsioni in un documento “Interim Report Q1 2021” sul suo sito web.

Nel primo trimestre del 2021, Profoto ha registrato vendite nette di circa 17,8 milioni di dollari, con un aumento del 13% (al netto degli effetti valutari) rispetto al primo trimestre del 2020. L’utile netto è stato di 3,6 milioni di dollari per il trimestre. Profoto afferma di puntare a un tasso di crescita del 10% delle vendite nette in futuro e a un rapporto di pagamento dei dividendi di oltre il 50% dell’utile netto.

L’istantanea finanziaria della società il 31 marzo di quest’anno rivela che deteneva attività per un valore di circa 42 milioni di dollari, prestiti di circa 6,2 milioni di dollari e una posizione di cassa netta di circa 14,5 milioni di dollari.

Nell’ultimo anno, Profoto ha ridotto il numero totale di dipendenti da 148 a 100, di cui 38 fanno parte di società di vendita in Cina, Giappone, Stati Uniti, Germania, Francia e Regno Unito. Ciò lascia un totale di 62 dipendenti che lavorano su tutti gli aspetti non di vendita del business Profoto, inclusi gestione, ricerca e sviluppo.

Il Profoto B10 (a sinistra) e il Profoto A10 (a destra), due dei famosi flash dell’azienda.

Il rapporto contiene una lettera di Hedebark sull’impatto che il COVID-19 ha avuto su Profoto e sulle prospettive dell’azienda in futuro.

“La pandemia ha avuto un grave impatto negativo sul mercato di Profoto durante il secondo e il terzo trimestre del 2020”, scrive Hedebark. “I nostri clienti più fedeli, i fotografi professionisti, avevano sempre meno da fare. Viaggi annullati, fiere, matrimoni ed eventi sportivi: questo spiega molto.

“Abbiamo lavorato duramente per adattare i nostri costi e ci siamo davvero riusciti”.

Hedebark afferma che l’aumento della dipendenza di Profoto dall’outsourcing ha ridotto i costi fissi dell’azienda per una crescita continua. Sottolinea anche il nuovo flash Pro-11 come un elemento fondamentale del successo dell’azienda.

Il nuovo Profoto Pro-11, che secondo Profoto è il flash più veloce e avanzato al mondo.

“Lo sviluppo del prodotto e il lancio di nuovi prodotti sono fondamentali per la crescita di Profoto, qualcosa a cui non abbiamo rinunciato durante questo periodo”, scrive Hedebark. “Durante il trimestre, abbiamo avuto un lancio importante: il nuovo prodotto di punta di Profoto Pro-11, un aggiornamento del Pro-10, utilizzato da molti dei principali fotografi del mondo.

“Il Pro-11 viene acquistato principalmente da studi di noleggio e società di noleggio, che a loro volta lo affittano a fotografi di moda di tutto il mondo. Il lancio è stato un grande successo.”

Infine, nonostante i maggiori cali nel settore delle fotocamere negli ultimi dieci anni, Hedebark crede ancora nella redditività delle attività fotografiche.

“Il campo della fotografia e della creazione di immagini ha un potenziale enorme”, scrive. “Profoto è il leader mondiale nei prodotti di illuminazione per fotografi professionisti, guidando l’innovazione e la consapevolezza di come creare immagini migliori attraverso la luce.

“La luce fa la differenza tra una buona e una grande immagine.”




Iscriviti nei nostri Gruppi Telegram CLICCA QUI per condividere la tue fotografie, chiedere e rispondere alle domande che sorgono e aiutarsi a vicenda!

Ti ricordiamo anche il gruppo Telegram principale Fotografia Italia!