Per uccidere il Selfie Stick, SnapMob collega i fotogrammi ai clienti in tempo reale

Per uccidere il Selfie Stick, SnapMob collega i fotogrammi ai clienti in tempo reale

SnapMob è un nuovo servizio il cui obiettivo è rendere disponibile on-demand a tutti, ovunque, il servizio di ottima fotografia. Utilizzando la ricerca basata sulla posizione, coloro che desiderano farsi una foto possono trovare un fotografo che si trova nelle vicinanze e connettersi immediatamente con loro per una rapida sessione.

Il creatore di Snapmob, Manuel Villalba, racconta PetaPixel che l’impulso per la creazione dell’app sia stato un problema che, secondo lui, si è rivelato negli ultimi anni di viaggio.

“Ho visto molti posti fantastici e l’ho fatto con la famiglia e gli amici”, dice. “Purtroppo le fotografie di quei luoghi non sono degne di una cornice fotografica. Queste fotografie rimangono sul mio telefono o in una vecchia cartella del computer. ”

Villalba afferma che il motivo per cui nessuna di queste foto è molto buona è condiviso dalla maggior parte delle persone che viaggiano: le foto che scattano sono prese come selfie di bassa qualità o le immagini non sono eccezionali perché alla persona media semplicemente manca l’attrezzatura o la conoscenza per fare meglio. Quando si viaggia, soprattutto fuori casa, questo è un problema comune.

“Volevo risolvere il problema di avere un fotografo decente nelle vicinanze”, continua Villalba. “Se posso comprare una sfera di neve o una calamita sulla cima del Monte Fuji, perché non posso comprare una fotografia decente? Ho fatto ricerche sul campo e ho scoperto che c’erano molte opzioni per trovare la fotografia, ma niente rispondeva veramente al problema del cliente della fotografia occasionale su richiesta “.

Villalba sostiene che ovunque ci sia una località turistica popolare, molto probabilmente nelle vicinanze c’è una fotografia decente.

“Ho deciso di non ospitare un sito Web di pianificazione, ce n’erano già troppi sul mercato”, afferma. Inoltre, molti dei tipi di foto che vuole fare sono impulsi del momento e programmare un fotografo per un singolo buon ritratto non sembrava qualcosa a cui rispondevano le opzioni esistenti.

“Invece, ho scelto di mettere un punto di riferimento in tempo reale per ogni fotografo [on a map],” lui spiega. “Chiunque nel mondo, sia professionista che dilettante, può pubblicare la propria posizione geografica ed essere di guardia per scattare foto. Ecco da dove viene il nome: vogliamo che i fotografi scattino foto delle folle di persone in tutto il mondo “.

Villalba afferma che SnapMob limiterà la necessità di programmare formalmente la fotografia e rendere la fotografia basata sull’opportunità al momento dell’acquisizione più diffusa, accessibile e conveniente.

Villalba afferma che SnapMob funziona come un’app di check-in ed è organizzato in modo da rendere facile per la persona media cercare sessioni fotografiche rapide e trovare un fotografo nelle vicinanze che possa soddisfare tale esigenza. Se un fotografo si trova nelle vicinanze quando qualcuno ha bisogno di una sessione fotografica, possono coordinarsi insieme e ottenere le foto scattate.

I fotografi assegnano i propri prezzi, sono responsabili della consegna delle foto finite e il pagamento viene elaborato tramite l’app. SnapMob è attualmente disponibile su Apple App Store e Google Play.

“Vogliamo potenziare e integrare le sessioni di fotografia tradizionali indirizzando i clienti con tempo e budget limitati a fotografi dal vivo, in loco e disponibili”, afferma. “Vogliamo presentare e fornire opportunità ai fotografi dilettanti per guadagnarsi da vivere e acquisire esperienza. Infine, vogliamo assicurarci che i selfie-stick non vengano mai più visti e che le persone abbiano ottime fotografie dei loro prossimi eventi “.




Iscriviti nei nostri Gruppi Telegram CLICCA QUI per condividere la tue fotografie, chiedere e rispondere alle domande che sorgono e aiutarsi a vicenda!

Ti ricordiamo anche il gruppo Telegram principale Fotografia Italia!