Passi da intraprendere per prevenire il furto della fotocamera

Passi da intraprendere per prevenire il furto della fotocamera

Come avrai letto, la mia attrezzatura è stata rubata in pieno giorno mentre la telecamera girava due settimane fa in un parco pubblico di San Francisco. Potrebbe andare peggio là fuori: un altro fotografo è stato colpito questa settimana mentre guardava il Golden Gate Bridge.

Era parcheggiato vicino a Battery Spencer Park a Sausalito, nelle Marin Headlands, che offre una delle migliori viste sul Golden Gate Bridge. I ladri hanno sfondato i finestrini del suo SUV e sono fuggiti con più fotocamere, computer, dischi rigidi e altro.

Quello che è successo a Joe Greer purtroppo sta succedendo a molte persone ultimamente, tanto che dove era parcheggiato ci sono cartelli ovunque che ci esortano a non lasciare oggetti di valore in macchina.

Sì, è così brutto.

Il Golden Gate Bridge visto da Marin Headlands

Da allora ho sentito da molte persone nello stato di Washington e altrove che i parcheggi per i sentieri sono diventati di recente stagione aperta per i ladri, che sanno che coloro che parcheggiano lì saranno a ore di distanza dalle auto mentre camminano: entrano mentre la gente è sul sentiero.

Questa settimana sono stato ospite con Scott Kelby ed Erik Kuna nel loro show su YouTube, The Grid, parlando dei passi che i fotografi e le persone che li amano potrebbero intraprendere per aiutare a frenare i furti di fotocamere quando siamo in viaggio. Quindi ho pensato che sarebbe stata una buona idea condividere questi suggerimenti anche qui.

Molti sono buon senso, ma con l’inizio dei viaggi estivi, il rischio è reale: leggi e prendi sul serio questi suggerimenti:

  1. Prima di tutto, se sei un fotografo professionista, assicurati di ottenere una polizza assicurativa aziendale. Ho fatto il passaggio una decina di anni fa dopo aver vissuto un incidente e una presa dalla mia macchina. Farmer’s non mi rimborserebbe. Avanti veloce di un decennio e State Farm, grazie alla mia migliore politica, l’ha fatto.
  2. Prima di metterti in viaggio, annota i numeri di serie di tutta la tua attrezzatura, scatta delle foto e, già che ci sei, crea o trova una copia delle ricevute di vendita per l’assicurazione: le mie sono archiviate nei siti di e-commerce che frequento, come Amazon, B&H e Paul’s Photo, quindi sono di facile accesso. Sarai in grado di fornire il numero di serie alle forze dell’ordine e per siti come eBay, che afferma di avere una politica sui beni rubati.
  3. Se stai girando con una fotocamera, togli le schede di memoria dalla fotocamera non appena arrivi a casa, anche se non le ripulisci subito. Quando sei in viaggio, non lasciare le carte di una ripresa nella fotocamera quando parcheggiato! Se scatti su uno smartphone, assicurati di aver eseguito il backup delle foto e dei video dalla tua camera d’albergo o dall’auto. È facile: i membri del servizio di intrattenimento e spedizione Prime di Amazon ottengono caricamenti illimitati gratuiti. Altri utilizzano o pagano servizi simili di Apple, Google e Dropbox. Per lo meno, invia per e-mail le foto migliori a te stesso dal telefono e questo creerà una seconda copia.
  4. eh! Tira fuori le valigie dalla macchina. Abbiamo sentito troppe persone che sono arrivate a casa tardi, dopo un concerto, hanno lasciato le valigie durante la notte e si sono svegliate per non trovare telecamere nella loro auto la mattina dopo. O peggio, l’auto è stata scassinata mentre era attivamente sulla strada perché l’attrezzatura era visibile attraverso il finestrino posteriore. Che chiamata divertente per un cliente!
  5. Copri le tue borse! All’inizio di quest’anno, un team di fotografi stava aspettando che il semaforo diventasse verde quando i ladri sono saltati fuori dalla loro auto, hanno sfondato il finestrino, hanno rubato la loro borsa fotografica e sono fuggiti con il bottino. Si scopre che erano stati in una ripresa in precedenza, e i ladri li stavano seguendo, aspettando il momento giusto per balzare. Quindi, se scatti in un luogo pubblico e guidi una berlina, quando ricarichi la macchina, metti la borsa sotto il sedile, coprila e chiudi a chiave le portiere. Non rendere facile per i ladri rompere il lunotto posteriore e afferrarlo facilmente.
  6. Non guidare mai una berlina o un veicolo (come un furgone) con un finestrino da cui è facile sbirciare. Se noleggi un’auto quest’estate, chiedi un’auto con un bagagliaio non trasparente.
  7. Se sei un professionista che va in giro con una borsa fotografica (come faccio io) due consigli: il mio amico Mark Comon, che gestisce il negozio di foto di Paul a Torrance, in California, consiglia di non aprire mai la borsa in pubblico, in modo che le persone vinca’ non essere in grado di vedere quello che hai. Tira fuori la fotocamera e tienila al tuo fianco quando esci di casa. Quando parcheggi sul posto, ovviamente rimuovi la borsa dal veicolo, ma tieniti collegato in qualche modo.
  8. In secondo luogo, e penso che questo sia più importante, non comprare una borsa che sembra una borsa fotografica. Le borse Hardshell Pelican possono proteggere molto bene la tua attrezzatura, ma sono un regalo morto – Scusa Joe Greer. Ci sono molte borse che sembrano valigie e non urlano “Ho 20.000 dollari di attrezzatura qui dentro!”
  9. Think Tank Photo ha una costosa borsa da $ 400 che potrebbe raddoppiare come una valigia e ha un altro bonus: “cavo rivestito ad alta resistenza” che può essere legato al treppiede o a un palo vicino.
    • Durante una ripresa in un luogo pubblico: Legati a un treppiede. Avere qualcosa che ti collega, come il cavo Think Tank, quindi se il treppiede viene afferrato, come è successo a me, non saranno in grado di portarlo via così facilmente.
    • Una volta che il treppiede è a posto, attacca un lucchetto per bicicletta con un allarme alle gambe, così se lo rubano, si attiverà un rumore perforante. Questa è solo un’idea casuale. Potrebbe funzionare?
    • E gli AirTag di Apple? Il localizzatore di chiavi e simili sono una buona idea, ma i ladri sono troppo esperti per questo. Lo strapperanno solo una volta che ne avranno preso possesso.
  10. Un consiglio dal mio amico Steve Brazill: “Posiziona l’attrezzatura per ridurre al minimo le vie di fuga, ad esempio, avere un muro o qualcosa di solido tra l’attrezzatura e qualsiasi strada o sentiero. Collega più cose insieme, dal treppiede alla borsa, a qualcos’altro, rendendo il trasporto più difficile e scomodo.

Le opinioni espresse in questo articolo sono esclusivamente quelle dell’autore.


Circa l’autore: Jefferson Graham è uno scrittore-fotografo con sede a Los Angeles e conduttore della serie TV di fotografia di viaggio Photowalks, trasmessa in streaming sull’app Tubi TV. Graham, un ex editorialista di USA TODAY, è anche un istruttore di KelbyOne.


Crediti immagine: Foto di intestazione di Joe Greer.



Iscriviti nei nostri Gruppi Telegram CLICCA QUI per condividere la tue fotografie, chiedere e rispondere alle domande che sorgono e aiutarsi a vicenda!

Ti ricordiamo anche il gruppo Telegram principale Fotografia Italia!