Noah Zyla – An Instant Film Collectors Journey

Noah Zyla – An Instant Film Collectors Journey

Il sistema Spectra introdotto dalla Polaroid nel 1986 è una storia diversa per me. Si pensa che queste fotocamere scattino immagini di qualità superiore rispetto a una fotocamera Polaroid 600 convenzionale, a causa della maggiore qualità costruttiva della fotocamera e di un’area di stampa proporzionalmente più ampia. Non so perché, ma ho evitato questo formato per un bel po ‘di tempo. Forse perché ero abituato a capire il mondo che mi circondava attraverso una “cornice iconica”, che, allo stesso tempo, rappresentava per me un limite e un vantaggio. Non volevo tornare al formato rettangolare. Tuttavia; alla fine, ho dovuto provare gli spettri. Nel tempo, Polaroid ha introdotto molte varianti della Spectra e ne ho provate molte, ma per me la migliore è Spectra 1200 con un LCD con cui continuo a scattare foto anche oggi, e alcune delle foto scattate da questa fotocamera le considero il mio meglio.

Per quanto riguarda Spectra, vorrei menzionare un altro oggetto della mia collezione che occupa molto spazio sullo scaffale. È il MACRO 5 SLR progettato principalmente per il lavoro medico e forense. Questa fotocamera sembra qualcosa che ti manterrebbe in movimento sott’acqua piuttosto che una macchina fotografica. Sembra robusto ma molto difficile da tenere in mano. La concentrazione può davvero avvolgere la tua testa. Ma se ti piacciono le macrofotografie e i ritratti, potresti apprezzare molto questo goffo piccolo gigante. Visto con gli occhi di oggi, uno degli argomenti di vendita della Polaroid in quel momento potrebbe evocare un sorriso sul tuo viso: “Una buona fotografia macro con una fotocamera digitale è difficile da ottenere, i risultati non sono sempre nitidi”. Le fotocamere SLR macro erano gli unici modelli non pieghevoli di fotocamere a pellicola Spectra prodotte e sono state ufficialmente interrotte alla fine del 2006. Il prezzo di listino negli Stati Uniti era una cifra sbalorditiva di $ 975,00.

Ma torniamo al formato quadrato. Oltre alle fotocamere di fascia alta della serie SX-70 / SLR680 / 690, nel mio viaggio nella storia della fotografia istantanea si è aperto davanti a me un vasto panorama di varie fotocamere della serie 600 aperte e con corpo in plastica. Col passare del tempo, ho aggiunto tutti i tipi di base, ma non le loro varie varianti, nella mia collezione. Ciò suggerisce che in realtà non sono un collezionista nel vero senso del termine. Ho anche provato dispositivi di altri produttori, come Berkey Photo, che produceva fotocamere con il marchio Keystone. Negli anni ’40, questa azienda rifiutò imprudentemente di investire in Polaroid, quindi nel 1973 migliorò l’appetito introducendo la sua fotocamera istantanea a pellicola. A differenza del Colorpack, prodotto dalla Polaroid, aveva un flash elettronico integrato. In quel momento Polaroid non ha intrapreso alcuna azione legale contro l’azienda. Il futuro apparteneva al film integrale e Keystone usava un packfilm che solo Polaroid stava producendo. Più tardi, Berkey ha lanciato un’altra fotocamera per il film Polaroid integrale, Funshooter 2000, verso il quale Polaroid non è stata così generosa. Dopo una breve prova, la fotocamera è stata ritirata dal mercato. Ad ogni modo, mi piace molto questo strano aspirante della Polaroid Pronto.




Iscriviti nel Gruppo Telegram Fotografia Analogica per condividere la tue fotografie, chiedere e rispondere alle domande che sorgono e aiutarsi a vicenda!

Ti ricordiamo anche il gruppo Telegram principale Fotografia Italia!