Nikon DX DSLR e obiettivi che scompaiono o non vengono riforniti

Nikon DX DSLR e obiettivi che scompaiono o non vengono riforniti

Molte delle reflex digitali Nikon in formato FX con sensore di ritaglio e almeno un obiettivo non vengono rifornite attivamente o vengono mostrate come “vecchio prodotto”, il che ha portato alcuni a dubitare del futuro del supporto DSLR APS-C dell’azienda.

Come notato da Nikon Rumors, la maggior parte delle combinazioni di fotocamere Nikon D3500 e D7500, la D5600 e la D500 sono in arretrato. La D500, in particolare, è apparentemente esaurita “da mesi”. Inoltre, l’obiettivo Nikkor 18-55mm f / 3.5-5.6G VR è elencato come “vecchio prodotto” sul sito Web ufficiale Nikon, che è la terminologia utilizzata da Nikon per i prodotti “fuori produzione”. Come Nikon Rumors osserva, questo particolare obiettivo era l’obiettivo principale del kit per le fotocamere D3500 e D5600.

Il sito di indiscrezioni rileva che la mancanza di scorte di questi prodotti, combinata con la chiusura delle fabbriche di Nikon, la riduzione delle spese e il licenziamento del personale, significa che è improbabile che la società produca nuovamente fotocamere DSLR DX entry-level, anche se un attacco Z mirrorless DX la fotocamera è probabilmente ancora in lavorazione.

Sebbene queste particolari fotocamere e obiettivi con sensore di ritaglio siano esauriti e probabilmente lo siano da tempo, questa situazione non è fuori dal comune per Nikon negli ultimi mesi. L’azienda sta ancora lottando per produrre abbastanza fotocamere Z7 II per soddisfare la domanda, che sembra essere in continuo arretrato. Mentre PetaPixel può confermare che la fotocamera sta arrivando agli scaffali dei negozi in una certa capacità, non abbastanza sono stati spediti negli Stati Uniti ancora per soddisfare i preordini dell’anno scorso. Di conseguenza, potrebbe essere necessario del tempo prima che la fotocamera possa essere acquistata dall’inventario generale.

Lo scorso dicembre, Nikon ha annunciato che avrebbe chiuso definitivamente la sua produzione di fotocamere giapponesi nazionali e la avrebbe trasferita a Taiwan come parte di un’iniziativa a livello aziendale per ridurre i costi operativi del 59%. Mentre Nikon intende cessare la produzione nazionale di fotocamere, in particolare la D6 DSLR, entro la fine del 2021, questa carenza di produzione sembra ancora strana.

Considerando che la società avrebbe spostato la sua produzione mirrorless in Thailandia prima dell’annuncio che avrebbe chiuso le sue strutture giapponesi, vedere la società lottare per rilasciare i corpi macchina della sua gamma a questo livello è preoccupante. Teoricamente, lo stock disponibile di fotocamere che Nikon intendeva continuare a vendere non avrebbe dovuto essere influenzato da questa mossa, quindi vedere sia le nuove fotocamere mirrorless che le vecchie reflex digitali non arrivare sugli scaffali dei negozi è probabilmente dovuto a un altro problema sconosciuto.

Nikon non ha risposto immediatamente alla richiesta di commento.




Iscriviti nei nostri Gruppi Telegram CLICCA QUI per condividere la tue fotografie, chiedere e rispondere alle domande che sorgono e aiutarsi a vicenda!

Ti ricordiamo anche il gruppo Telegram principale Fotografia Italia!