La vendita di foto con il logo I LOVE NY potrebbe farti fare causa

La vendita di foto con il logo I LOVE NY potrebbe farti fare causa

Se sei mai stato per le strade di New York, probabilmente hai visto l’iconico slogan e logo I Love New York che esiste dal 1977. Ma se sei un fotografo che vende foto, ecco qualcosa di cui hai bisogno da sapere: quel logo è un marchio registrato di New York, e lo stato è seriamente intenzionato a proteggerlo.

Creato dal graphic designer Milton Glaser nel 1976 sul retro di un taxi, il logo “I ❤ NY” è diventato un’immagine riconosciuta in tutto il mondo. Fa parte di una campagna pubblicitaria condotta negli ultimi 40 anni dal Dipartimento per lo sviluppo economico di New York.

L’iconico logo “I Love New York” registrato dal Dipartimento dello sviluppo economico di New York.

Quello che i fotografi potrebbero non sapere è che se scatti una foto contenente questo iconico logo nella cornice e poi vendi quella foto in commercio, lo Stato di New York potrebbe seguirti per violazione del marchio.

Il fotografo di strada e documentarista di Vienna Michael Goldrei lo ha scoperto dopo essere stato contattato da Alamy, l’agenzia fotografica britannica attraverso la quale vende il suo lavoro.

“Ho ricevuto un’e-mail dal ‘Alamy Copyright Team’, informandomi che una delle centinaia di foto che ho in vendita sul loro sito web di immagini di stock, ora sarebbe ‘limitata solo per uso editoriale'”, dice Goldrei PetaPixel. “Il motivo? Presenta il logo “I HEART NY” su un sacchetto di plastica in una piccola parte della foto.

“Alamy ha” ricevuto una lettera da avvocati che agiscono per conto del Dipartimento dello sviluppo economico dello Stato di New York (NYSDED) in merito alle immagini della loro proprietà intellettuale con marchio I HEART NY in vendita su Alamy “.”

Ecco la fotografia in questione, scattata nel 2013, a cui gli avvocati di New York hanno appena inviato una lettera:

Fotografia di Michael Goldrei.

“Hanno chiesto che queste immagini vengano rimosse perché dicono che tu o Alamy non avete i permessi corretti per venderle e farlo è una violazione dei marchi registrati della società”, si legge nell’e-mail di Alamy a Goldrei.

Ecco l’email completa che il fotografo ha ricevuto:

“In un mondo di copyright e avvocati, questo non è stato uno shock completo per me, anche se solleva la questione di quante foto di paesi / città presentino loghi di qualche tipo”, dice Goldrei. “In un’epoca in cui camminare per una città può esporre a centinaia di loghi su vestiti, insegne di negozi, tazze di caffè, ecc. Ogni pochi minuti, dove le aziende dovrebbero tracciare il confine su quale sia la loro proprietà intellettuale e cosa ne è solo una parte dell’arredo urbano (inevitabile) della vita quotidiana? ”

Un altro soggetto spesso fotografato che i fotografi potrebbero non sapere è protetto è la Torre Eiffel di notte. Mentre le foto diurne dell’iconica struttura possono essere vendute in commercio, l’illuminazione notturna è protetta da copyright e potrebbe portarti in una controversia per violazione del copyright se utilizzi le immagini di essa in determinati modi senza autorizzazione.

Se sei un fotografo che vuole vendere una foto che contiene il logo I Love New York, anche su un sacchetto di plastica spiegazzato, potresti contattare lo Stato di New York per l’approvazione.


Puoi trovare altri lavori di Goldrei sul suo sito web, Facebook, Twitter, Flickr e Instagram. Puoi anche iscriverti alla sua mailing list.


Crediti immagine: Foto stock di intestazione concessa in licenza da Depositphotos




Iscriviti nei nostri Gruppi Telegram CLICCA QUI per condividere la tue fotografie, chiedere e rispondere alle domande che sorgono e aiutarsi a vicenda!

Ti ricordiamo anche il gruppo Telegram principale Fotografia Italia!