La NASA ha appena pilotato un drone su Marte – Ecco la sua prima foto

La NASA ha appena pilotato un drone su Marte – Ecco la sua prima foto

Il drone Ingenuity della NASA, che è stato trasportato sulla superficie marziana attaccato al Perseverance Rover, ha preso il volo con successo e ha inviato le sue prime foto mentre era in volo. È il primo volo riuscito di un aereo controllato e alimentato su un altro pianeta.

“Ora possiamo dire che gli esseri umani hanno pilotato un aeromobile su un altro pianeta”, ha detto MiMi Aung, project manager per Ingenuity presso il Jet Propulsion Laboratory (JPL) della Nasa a Pasadena, in California.

“Abbiamo parlato per così tanto tempo del nostro ‘momento dei fratelli Wright’ su Marte, ed eccolo qui.”

Il video sopra mostra le pale in fibra di carbonio di Ingenuity catturate dalla fotocamera Mastcam-Z del rover Perseverance Mars.

Come riportato da BBC, la conferma del volo riuscito del drone è stata trasmessa tramite satellite in orbita attorno a Marte e ritrasmessa alla Terra.

NASA / JPL-Caltech

L’immagine in bianco e nero sopra è la prima rimandata sulla Terra da Ingenuity ed è stata catturata con la sua telecamera di navigazione, che acquisisce solo immagini in bianco e nero a bassa risoluzione. Nei prossimi giorni sono attese ulteriori immagini a colori prese dal drone.

L’elicottero a energia solare è entrato in volo per la prima volta alle 3:34 am EDT (12:34 am PDT) – 12:33 Local Mean Solar Time (ora di Marte). Questa volta è stato determinato dal team di Ingenuity come avere l’energia e le condizioni di volo ottimali per il successo. La NASA scrive che i dati dell’altimetro indicano che Ingenuity è salito alla sua altitudine massima prescritta di 10 piedi (3 metri) e ha mantenuto un volo stazionario stabile per 30 secondi. Quindi è disceso, toccando nuovamente la superficie di Marte dopo aver registrato un totale di 39,1 secondi di volo.

Sebbene il primo volo di Ingenuity sia durato solo pochi secondi e il volo non fosse particolarmente elevato per gli standard della Terra, il risultato monumentale di pilotare un aereo a motore su un altro pianeta, specialmente uno con aria e atmosfera rare come Marte, non può essere sottovalutato.

Il pianeta rosso ha una gravità significativamente inferiore – un terzo di quella terrestre – e un’atmosfera estremamente sottile con solo l’1% della pressione sulla superficie rispetto al nostro pianeta.

L’ingegno fotografato dal Perseverance Rover prima del suo primo volo. | NASA / JPL-Caltech

“Ciò significa che ci sono relativamente poche molecole d’aria con cui le due pale del rotore di Ingenuity larghe 4 piedi (1,2 metri) possono interagire per raggiungere il volo”, scrive la NASA. “L’elicottero contiene componenti unici, così come parti commerciali standard – molte provenienti dal settore degli smartphone – che sono state testate nello spazio profondo per la prima volta con questa missione”.

La NASA dovrebbe chiedere al drone di prendere parte a voli più “avventurosi” nei giorni a venire, dove gli verrà ordinato di volare più in alto e più lontano mentre gli ingegneri cercano di testare i limiti della tecnologia.

“L’ingegno è l’ultimo di una lunga e leggendaria tradizione di progetti della NASA che raggiungono un obiettivo di esplorazione spaziale una volta ritenuto impossibile”, ha detto l’amministratore della NASA Steve Jurczyk. “L’X-15 è stato un esploratore per lo space shuttle. Mars Pathfinder e il suo rover Sojourner hanno fatto lo stesso per tre generazioni di rover su Marte. Non sappiamo esattamente dove ci porterà Ingenuity, ma i risultati di oggi indicano che il cielo – almeno su Marte – potrebbe non essere il limite “.

La NASA afferma che l’elicottero Ingenuity Mars, alto 19,3 pollici (49 centimetri), non contiene strumenti scientifici all’interno della fusoliera delle dimensioni di una scatola di fazzoletti. Invece, la NASA afferma che il rotorcraft da 4 libbre (1,8 kg) ha lo scopo di dimostrare se la futura esplorazione del Pianeta Rosso potrebbe includere una prospettiva aerea.


Crediti immagine: NASA / JPL-Caltech




Iscriviti nei nostri Gruppi Telegram CLICCA QUI per condividere la tue fotografie, chiedere e rispondere alle domande che sorgono e aiutarsi a vicenda!

Ti ricordiamo anche il gruppo Telegram principale Fotografia Italia!