La Canon R3 ha il potenziale per trasformare la fotografia

La Canon R3 ha il potenziale per trasformare la fotografia

Il fotografo e YouTuber Kevin Raposo utilizza le tendenze storiche e la ricerca accademica per spiegare perché ritiene che Canon EOS R3 possa trasformare la fotografia nei prossimi anni con la convergenza delle capacità video e fotografiche.

Raposo sostiene che non ha bisogno di speculare su quasi nulla in questo video perché quasi tutto ciò su cui ha bisogno per basare la sua argomentazione è già nelle specifiche confermate fornite da Canon o visto nelle tendenze di mercato precedenti.

Dice che questo segnerà la prima volta che Canon rilascerà una fotocamera digitale professionale che scatta fotografie a una velocità di scatto più veloce del framerate del video teatrale.

“Ora, per essere chiari, capisco che Canon non è il primo produttore di fotocamere a farcela”, dice Raposo. “La Sony A1 e la Fujifilm X-T30 sono solo alcune delle fotocamere in grado di scattare a una velocità di scatto di 30 fotogrammi al secondo. La differenza qui è che Canon è leader del settore in termini di quota di mercato. Quindi, quando decidono di incorporare una nuova funzionalità, i tassi di adozione tendono ad essere molto più alti “.

In sostanza, Rapsoso sostiene che Canon è fondamentalmente la Apple del mondo delle fotocamere. Sebbene di solito non sia il primo a fare qualcosa, quando agisce effettivamente sulle nuove tecnologie, quella tecnologia tende a salire alle stelle in termini di disponibilità diffusa e accettazione da parte degli utenti.

Il video teatrale viene girato a 24 fotogrammi al secondo e fino a poco tempo fa, nessuna telecamera per fotogrammi fissi poteva eguagliare quella velocità con la sua velocità di scatto.

“Ma se guardiamo la risoluzione e la velocità di scatto delle fotocamere digitali Canon e Nikon di punta dal 2000 al 2012, possiamo vedere chiaramente un miglioramento significativo – e quello che alcuni potrebbero descrivere come un esponenziale – miglioramento nel tempo”, afferma. “Nell’arco di tempo tra il 2000 e il 2012, è accaduto qualcos’altro di molto importante: la Canon 5D Mark II è uscita nel 2008 e includeva una funzione video incorporata.”

L’inclusione di video in una fotocamera Canon ha avuto un effetto drammatico sul settore al punto che probabilmente l’ha cambiato per sempre.

“Ha completamente rimodellato il mercato perché ha permesso ai creatori di contenuti di girare video 1080p con una profondità di campo ridotta”, afferma. “Ciò significava che qualsiasi consumatore poteva creare un aspetto molto cinematografico che costava un sacco di soldi per la produzione.”

Anche se Nikon e Panasonic avevano già offerto video nel fattore di forma di una reflex prima di Canon, non importava. Raposo sostiene che, poiché Canon era il leader di mercato, quando ha deciso di integrare la funzione è stato quando l’intero settore è stato interrotto e non è passato molto tempo prima che ogni nuova fotocamera per foto fosse dotata di funzionalità video.

Raposo sostiene che questo è esattamente ciò che si aspetta che accada con la R3. Nonostante il fatto che Sony e Fujifilm abbiano già fotocamere che fanno ciò che Canon sta finalmente promettendo che la R3 realizzerà, il fatto che Canon le offrirà ha la stessa capacità di riformulare l’industria fotografica proprio come la sua introduzione del video nella 5D Mark Io l’ho fatto.

Crede che sia del tutto possibile che la Canon R3 ridisegnerà ancora una volta l’industria dei media e ciò che ci si aspetta dai professionisti. Raposo dice che fino a questo punto della sua carriera ha sempre dovuto decidere di fare una scena in foto o in video.

“Foto e video sono stati e continuano a essere separati”, afferma. “Quello che non ho mai dovuto fare è decidere se un’immagine o un video è una scelta migliore: c’è sempre stato un qualche tipo di compromesso che si tratti di qualità, risoluzione o framerate.”

Ma cosa succede se foto e video smettono di essere così separati? Sebbene Canon non abbia dichiarato se la R3 girerà video RAW, Raposo presume che lo farà, il che cambia un po ‘le cose.

“Se c’è, ciò renderà la R3 la prima fotocamera sviluppata da Canon in grado di riprendere immagini e video che sembrano identici alle stesse identiche velocità”, afferma.

Con questo in mente, ti chiede se hai la possibilità di scattare 30 foto in un secondo o 30 fotogrammi video in un secondo con la stessa qualità e risoluzione, c’è davvero una differenza?

“Perché non prendiamo tutti un mucchio di videoclip ed estraiamo i fotogrammi di cui abbiamo bisogno?” lui chiede.

Raposo solleva un punto interessante. Molto rapidamente le differenze tra l’acquisizione di foto e video stanno convergendo e si ottiene un panorama della fotocamera che potrebbe finire per rendere entrambe le funzionalità praticamente uguali. È una situazione a cui ai fotografi non piace pensare in quanto rimuove molto di ciò che rende la fotografia un’abilità: preparare e riuscire a catturare un momento decisivo. L’idea di una macchina fotografica che può solo registrare e non ha bisogno di un fotografo che gli dica esattamente quando premere il pulsante di scatto crea una situazione scomoda per molti fotografi: a cosa ci serve?

Guarda il video di Raposo sopra per un’immersione completa in ciò che prevede potrebbe accadere al settore e, per ulteriori informazioni, assicurati di iscriverti al suo canale YouTube.




Iscriviti nei nostri Gruppi Telegram CLICCA QUI per condividere la tue fotografie, chiedere e rispondere alle domande che sorgono e aiutarsi a vicenda!

Ti ricordiamo anche il gruppo Telegram principale Fotografia Italia!