Il leggendario fotografo hip-hop Chi Modu è morto

Il leggendario fotografo hip-hop Chi Modu è morto

Chi Modu, un fotografo hip-hop che ha catturato alcune delle foto più famose e iconiche di artisti del calibro di Tupac Shakur, Notorious BIG, Ice Cube e Diddy, è morto all’età di 54 anni dopo quello che viene segnalato come un battaglia con il cancro.

Mentre la causa ufficiale della morte non è stata pubblicizzata, hanno detto fonti TMZ che è passato la scorsa settimana da un cancro non specificato che è stato diagnosticato solo di recente. Sebbene la causa sia ancora non ufficiale, la morte di Modu è stata pubblicata pubblicamente sull’Instagram del fotografo dalla sua famiglia.

Modu è nato nel 1966 in Nigeria e si è trasferito con la famiglia negli Stati Uniti quando aveva due anni come rifugiato della guerra civile del paese. Modu sarebbe poi cresciuto nel New Jersey. In seguito avrebbe frequentato la Rutgers University dove si sarebbe laureato in economia, ma durante il suo tempo lì ha sviluppato un interesse per la fotografia. Dopo la laurea, si iscrive all’International Center of Photography di New York per ottenere una certificazione come fotoreporter e fotografo documentarista.

La sua carriera dietro la macchina fotografica è iniziata in seguito quando è diventato fotografo per periodici locali a New York, inclusa una rivista chiamata La fonte. È stato per The Source che ha fotografato diversi artisti hip-hop attraverso l’ascesa del genere negli anni ’90.

Secondo WWD, Modu diventerà il direttore della fotografia della rivista e realizzerà più di 30 copertine di album, incluso l’album di debutto multiplatino di Snoop Dogg Alla pecorina – così come quelli che vengono descritti come “momenti candidi e inaspettati” di alcuni dei suoi più grandi nomi, come Tupac Shakur, LL Cool J, Ice Cube, Diddy, Mary J. Blige, the Notorious BIG e Mobb Deep. Ha lavorato per la rivista fino al 1997 e si dice che il suo stile fotografico abbia fortemente influenzato Le fonti aspetto generale.

Modu non si è concentrato solo sull’hip-hop, ma è diventato anche un affermato fotoreporter internazionale e ha viaggiato in diversi paesi tra cui Yemen, Siria, Filippine, Oman, Arabia Saudita, Libano, Brasile, Tailandia, Corea e la sua città natale della Nigeria.

Nel 2019, Coveteur ha chiesto a Modu come vorrebbe essere ricordato: “Voglio essere conosciuto come qualcuno che può guardare qualcosa e far emergere la verità senza iniettarvi il proprio punto di vista. Per me è molto importante. Finché lo faccio e faccio bene il mio lavoro, le persone si ricordano di me. Funziona solo in quest’ordine, sai? ”


Crediti immagine: Foto dell’intestazione di Don Bigileone tramite Creative Commons.




Iscriviti nei nostri Gruppi Telegram CLICCA QUI per condividere la tue fotografie, chiedere e rispondere alle domande che sorgono e aiutarsi a vicenda!

Ti ricordiamo anche il gruppo Telegram principale Fotografia Italia!