Il fotografo chiede agli estranei cosa volevano dire ma non hanno mai fatto

Il fotografo chiede agli estranei cosa volevano dire ma non hanno mai fatto

Nell’ultimo anno e mezzo, il fotografo Geloy Concepcion ha lavorato a un progetto intitolato “Cose che avresti voluto dire ma che non hai mai fatto”. Consiste in immagini con parole che sconosciuti hanno voluto comunicare ma non l’hanno mai fatto con nessuno.

“Ho iniziato questo progetto nel novembre 2019 per fornire un posto sicuro per le cose che troviamo difficili da affrontare quando siamo soli”, scrive Concepcion, che ha sede nella San Francisco Bay Area. “Cose che volevamo esprimere ma non abbiamo potuto, perché ci manca il coraggio di farlo, perché potremmo sembrare pazzi, perché è troppo tardi, o perché potremmo ferire qualcuno.

“L’abbiamo pubblicato qui con la speranza che qualcuno che sta attraversando la stessa cosa li legga e si senta meno solo anche solo per un giorno.”

Il progetto è pubblicato tramite l’account Instagram di Concepcion, che al momento della stesura di questo articolo vanta 70.000 follower. In ogni post della galleria contenente diversi contributi, Concepcion chiede a chiunque sia interessato a partecipare di inviare il proprio contributo tramite un modulo online.

Oltre alle parole, Concepcion chiede agli estranei delle foto per accompagnarli.

“Se hai fotografie (preferibilmente scattate su pellicola 35mm) che hai sempre voluto smaltire o mostrare”, scrive Concepcion sul modulo, “foto che ritieni non siano così belle o non così interessanti, sfocate, sfocate , scattate accidentalmente, troppo sovra o sottoesposte, ecc. Fotografie con ricordi che hai sempre voluto dimenticare o lasciare andare o ricordare (nessun volto umano visibile), mandamele. ”

Concepcion racconta The Picture Show di NPR che ha iniziato il suo progetto dopo essersi trasferito nell’area di San Francisco dalle Filippine nel 2018 e trovarsi improvvisamente a prendersi cura di sua figlia (mentre sua moglie lavorava in un bar locale) con pochissimo tempo per soddisfare la sua passione per la fotografia.

Il fotografo ha quindi deciso di ripiegarsi su se stesso, condividendo le proprie “cose non dette” prima di aprire il progetto a tutti i suoi follower. Da allora ha pubblicato oltre 1.000 richieste delle oltre 6.000 ricevute fino ad ora.

“All’inizio usavo solo le mie foto, perché lo scopo principale del progetto era semplicemente scaricare le vecchie foto”, dice Concepcion National Public Radio, Radio Pubblica. “Ma poi ho iniziato a rendermi conto che il progetto era diventato più un progetto di estranei che il mio, sai? Penso che siano davvero i proprietari del progetto. ”

#thingsyouwantedtosaybutneverdid ricorda PostSecret, che è stata fondata nel 2005 e ha chiesto alle persone di spedire i loro segreti in modo anonimo su cartoline fatte in casa.

Concepcion sta pianificando di aggiungere al progetto fino a quando non verranno più inviate le iscrizioni. Puoi seguire @geloyconcepcion su Instagram.




Iscriviti nei nostri Gruppi Telegram CLICCA QUI per condividere la tue fotografie, chiedere e rispondere alle domande che sorgono e aiutarsi a vicenda!

Ti ricordiamo anche il gruppo Telegram principale Fotografia Italia!