Guida di un insider: come fotografare un concerto, dall’inizio alla fine

Guida di un insider: come fotografare un concerto, dall’inizio alla fine

Mi viene spesso detto che essere un fotografo professionista di concerti è il lavoro più bello del mondo. Per dissipare alcuni miti che circondano ciò che faccio e supportare anche altri che vogliono entrare nella professione, aprirò il sipario dell’intero processo dalla preparazione al montaggio.

La fotografia di concerti è un genere molto interessante in cui essere coinvolti. Riesco a vedere centinaia di band suonare dal vivo ogni anno mentre sono in giro per le foto tutta la sera. Giusto?

Sarebbe piuttosto divertente se solo quella fosse la realtà del lavoro. È notoriamente difficile ottenere l’approvazione per le credenziali fotografiche e tale difficoltà aumenta solo con l’aumentare della popolarità dell’artista.

Questa scala di difficoltà significa un mese o più di invio di e-mail a punti vendita, editori, addetti alla pubblicità e tour manager, ognuno dei quali può staccare la spina e uccidere la tua copertura in qualsiasi momento.

Il primo passo

La prima cosa da fare è trovare un concerto. A seconda della disponibilità e del budget, potrebbe trattarsi di uno spettacolo locale o in qualsiasi parte del mondo. Ad esempio, ho viaggiato in diverse località, come Grand Cayman, per coprire gli spettacoli.

Trovare un concerto, sebbene non esattamente difficile, richiede molto tempo per l’ordinamento attraverso i database degli eventi. Aspettati di setacciare i siti di elenchi di concerti, siti di musica, siti di notizie e qualsiasi altro sito che elenchi programmi in arrivo o annullati. Per me stesso, ho creato un foglio di calcolo di concerti, date, luoghi e altre informazioni pertinenti che utilizzo per aiutare a mantenere dritte le centinaia di possibili spettacoli a cui sono interessato. La creazione e la gestione di questo elenco può avvenire fino a un anno prima del concerto: il mio database attualmente elenca gli spettacoli che arrivano fino al 2022.

Entrare in contatto

Ora che hai fatto la parte divertente di vedere chi sta giocando dove e quando, il lavoro noioso e noioso inizia davvero. A meno che non si spari per un filo o un importante punto vendita di musica, l’unico modo per entrare nei luoghi degli spettacoli con un pass per la stampa sarà contattare i redattori di foto per presentare la copertura dell’evento per loro.

Sono fortunato: ho uno sbocco e un editore che non rifiuta quasi mai il mio discorso. Per la maggior parte delle persone, ottenere l’accesso significa trovare punti vendita che potrebbero essere interessati, determinare chi è l’editor di foto e come contattarli, quindi inviare messaggi di posta elettronica. Non è facile, ed è anche un po ‘più complicato di quanto possa sembrare in superficie. La fonte non vuole la copertura di Sepultura e Martello di metallo non vuole i tuoi scatti di Travis Scott. Devi determinare chi potrebbe desiderare la copertura di un evento e la presentazione di conseguenza, e ottenere questo diritto è uno dei passaggi più critici del processo.

Anche una volta trovato uno sbocco e l’editore, devi ancora venderti. Devi rispondere a questa domanda: “Perché dovrebbero avere fiducia che tu adempirai al tuo obbligo di ottenere loro i risultati desiderati?” Assicurati di evidenziare cosa ti rende adatto al tuo background, alla tua esperienza, al tuo portfolio e ai tuoi lavori precedentemente pubblicati. Tutte queste informazioni devono essere nella tua presentazione.

Convincere i guardiani

Una volta che riesci a convincere un editore che puoi fare il lavoro, devi convincere il custode delle credenziali. Questa persona varia da artista a artista e può essere una persona di pubbliche relazioni, un tour manager, la persona dei media del luogo o qualcuno nella band.

Questa parte del processo è difficile e nella mia esperienza non diventa mai più facile: dopo più di dieci anni di riprese ai concerti, lo faccio ancora quotidianamente.

Cercherò i siti web degli artisti per le informazioni di contatto. Cercherò il pubblicista di un artista. Contatterò anche sui social media se questa è la mia unica opzione. A volte la mia migliore fonte sono i miei colleghi sul campo – non esito a chiedere ad altri fotografi se hanno una persona di contatto.

Lo facciamo tutti e condividiamo tutti se possiamo.

Ora che hai una persona di contatto, ricominci da capo, ma questa volta assicurati di menzionare che hai uno sbocco disposto a pubblicare le tue immagini. Ricorda: esiste solo un numero limitato di credenziali fotografiche per ogni spettacolo, quindi devi concentrarti sulla vendita di te stesso e dell’outlet.

Chiediti: “Come farò a portare l’artista sotto i riflettori?” Sii creativo: offriti di fare un’anteprima del concerto o offriti di condividere le tue immagini su Instagram o altre piattaforme. Più esposizione puoi generare, meglio è.

Riprese dello spettacolo

Una volta che ottengo l’approvazione per girare un concerto, inizio la preparazione. Per brevità, salterò l’intero numero di rilascio delle foto poiché le versioni variano troppo e ogni fotografo e outlet ha le proprie idee su cosa firmerà e cosa no.

Girare un concerto non significa solo presentarsi. Anche se certamente non così intensivo come i servizi di moda, c’è un po ‘di preparazione che ti darà risultati migliori.

La prima cosa che faccio è guardare quanti più video possibile di spettacoli del tour che coprirò. Sto cercando di rispondere ad alcune domande nella mia mente in preparazione per l’evento:

Com’è l’illuminazione delle prime tre canzoni (è tutto ciò che di solito ti sarà permesso di girare)? Il cantante e il chitarrista si muovono o stanno semplicemente fermi dietro un’asta per microfono? C’è fumo o nebbia?

Tutte queste cose e altri fattori determinano dove mi posizionerò durante le riprese. C’è anche la possibilità che non ci sia una fossa fotografica e io scatto da una tavola armonica che può essere a quindici metri o cinquanta metri a seconda del luogo e dell’artista. Il luogo da cui scatto determina quale attrezzatura porto sul luogo. Per un pit show fotografico, un 28-70 mm e un 70-200 mm saranno perfetti mentre uno spettacolo di tavola armonica richiederà 150-500 mm e un monopiede.

Se non sei mai stato abbastanza vicino da vedere una buca fotografica, lascia che ti riempia: non sono affascinanti.

Le fosse delle foto sono spazi stretti a pochi metri dal palco che di solito sono pieni di fotografi, guardie di sicurezza e ricoperti di cavi e nastro adesivo. Il più delle volte i fotografi si spingono per gli scatti, si appoggiano gli uni sugli altri e si scostano a gomitate. Ottenere i colpi che desidero richiede sempre una combinazione di abilità, fortuna e l’arte di forzare abilmente la mia strada in posizione.

Post produzione

Quindi le prime tre canzoni sono finite e hai diverse centinaia di immagini da ordinare dopo che ti sei goduto il resto dello spettacolo, giusto?

Sbagliato.

La maggior parte dei punti vendita vorrà le immagini come prima cosa al mattino e gli artisti vorranno le loro immagini il prima possibile in modo da poterle postare sui loro social network. Pertanto, se vuoi avere successo, semplicemente non hai tempo da passare allo spettacolo al termine della sessione. Ti consigliamo di tornare immediatamente alla tenda dei media, all’hotel oa casa se è vicino in modo da poter iniziare le tue modifiche.

Non ti annoierò con il mio flusso di lavoro ma, fondamentalmente, elimino gli scatti brutti e passo il mio tempo a cercare gli scatti che sono unici, dove potrebbero essere angoli che nessun altro ha. Alcuni punti vendita specificheranno il tipo di immagini che desiderano, quindi sono sicuro di inviarle insieme alle mie scelte. Una volta fatto tutto questo e spedito via, allora e solo allora andrò a letto o, più probabilmente, alla colazione a buffet.

Encore

Ora sai cosa c’è veramente nella fotografia di concerti. Sono ore di ricerca, infinite e-mail, dodici minuti nella buca delle foto e più ore nell’editing. Personalmente, non lo scambierei con nessun altro lavoro. Dopotutto, è il lavoro più bello del mondo.


Circa l’autore: Geoffrey Clowes è un fotografo di concerti con sede nel sud della Florida. Il suo lavoro è regolarmente pubblicato su QRO Magazine. Puoi vedere altri lavori di Geoff sul suo sito web o su Instagram.




Iscriviti nei nostri Gruppi Telegram CLICCA QUI per condividere la tue fotografie, chiedere e rispondere alle domande che sorgono e aiutarsi a vicenda!

Ti ricordiamo anche il gruppo Telegram principale Fotografia Italia!