Google afferma che sta creando una fotocamera Android più razzialmente inclusiva

Google afferma che sta creando una fotocamera Android più razzialmente inclusiva

Google ha annunciato che sta cercando di costruire un sistema di telecamere che, attraverso il software, sia più inclusivo. Lavorando con un gruppo eterogeneo di esperti di imaging e del settore, l’azienda spera di migliorare le sue fotocamere nel rendering di una gamma più ampia di tonalità della pelle.

L’idea che la fotografia sia orientata verso la pelle di colore più chiaro non è nuova. Nel 2015, Vox ha pubblicato un video che analizzava come le prime pellicole fossero progettate con la pelle chiara come standard di pelle ideale, e quindi a volte aveva problemi a rendere le pelli più scure, specialmente nelle foto che mostravano carnagioni sia più scure che più chiare.

L’iniziativa di Google qui sembra non solo essere d’accordo, ma affermare che si tratta ancora di un problema in corso.

L’azienda sostiene che le persone tendono a pensare che le fotocamere siano oggettive, ma la verità è che molte decisioni – prese dalle persone – vanno a creare strumenti fotografici. Di conseguenza, Google afferma che storicamente queste decisioni non sono state prese tenendo conto delle persone di colore.

“Le immagini sono profondamente personali e svolgono un ruolo importante nel plasmare il modo in cui le persone ti vedono e come ti vedi. Ma i pregiudizi storici nel mezzo della fotografia hanno portato ad alcune delle odierne tecnologie delle fotocamere, portando a strumenti che non hanno visto le persone di colore come vogliono e dovrebbero essere viste “, scrive la società. “Nell’ambito dell’impegno di Google per l’inclusione dei prodotti, i nostri team stanno lavorando per garantire che tutti i prodotti di fotocamera e immagini di Google funzionino per tutti, di ogni tonalità della pelle.”

Durante una presentazione al Google I / O di ieri, il vicepresidente di Android Sameer Samat ha affermato che la società ha la responsabilità di creare le proprie applicazioni per tutti, e come parte di ciò sta lavorando per rendere la sua tecnologia più accessibile ed equa.

Gli smartphone, in particolare, generalmente hanno difficoltà a riprodurre correttamente i toni della pelle corretti in una varietà di condizioni di illuminazione; Le sottoesposizioni o le sovraesposizioni sono comuni. Anche se l’esposizione è misurata correttamente, la pelle più scura può presentare un contrasto debole che fa apparire le foto sbiadite. Nell’esempio seguente, Google mostra come i suoi dispositivi acquisiscono attualmente una foto e cosa sta facendo per correggerla.

“L’obiettivo di questo lavoro è fare in modo che tutti i nostri prodotti di fotocamere e immagini funzionino nel miglior modo possibile per le persone di colore con una forte attenzione per le persone con tonalità della pelle più scure”, afferma Florian Koenigsberger, Product Marketing Manager di Google.

Google prevede di aggiungere questi miglioramenti della fotocamera ai dispositivi Pixel questo autunno, ma intende rendere disponibili questi miglioramenti attraverso l’intero ecosistema Android che, in teoria, migliorerebbe tutte le fotocamere degli smartphone Android.




Iscriviti nei nostri Gruppi Telegram CLICCA QUI per condividere la tue fotografie, chiedere e rispondere alle domande che sorgono e aiutarsi a vicenda!

Ti ricordiamo anche il gruppo Telegram principale Fotografia Italia!