Gli aggiornamenti di iOS 15 di Apple a FaceTime mettono in guardia Zoom e Teams

Gli aggiornamenti di iOS 15 di Apple a FaceTime mettono in guardia Zoom e Teams

Apple ha annunciato gli ultimi aggiornamenti per FaceTime che aprono più opportunità agli utenti di condividere i media tra loro in un modo che assomiglia molto a quello che Zoom e Microsoft Teams offrono, ma con il tocco distintivo di Apple.

Alla Apple Worldwide Developers Conference del 2021, Craig Federighi, Senior Vice President of Software Engineering di Apple, ha presentato gli ultimi aggiornamenti per FaceTime, l’app di videochiamata proprietaria dell’azienda.

Apple iOS 15 migliorerà la qualità delle videochiamate aggiungendo l’audio spaziale, che diffonde le voci degli altri partecipanti alla chiamata nella direzione in cui appaiono sullo schermo dell’utente. Apple afferma che ciò migliorerà l’esperienza e farà sembrare che le videochiamate si svolgano di persona. L’azienda ha anche aggiunto l’isolamento vocale che assicura che il microfono dia la priorità alla voce dell’utente durante una chiamata e riduca i rumori di fondo che distraggono. È simile a come funziona la cancellazione del rumore nelle cuffie, ma per i microfoni sui dispositivi Apple.

Durante una chiamata, FaceTime mostra gli altri utenti in una vista a griglia facilmente visualizzabile e utilizza riquadri delle stesse dimensioni per tutti i partecipanti alla chiamata, il che semplifica l’identificazione di chi sta parlando evidenziando il riquadro. Apple porterà anche una funzione di modalità ritratto su FaceTime, che aggiunge uno sfondo sfocato e mette a fuoco il soggetto.

Espandendosi nella sfera delle videoconferenze che ha visto una crescita esplosiva durante la pandemia, Apple offrirà anche agli utenti la possibilità di generare collegamenti FaceTime, posizionando il servizio in diretta concorrenza con Zoom e Microsoft Teams. I collegamenti FaceTime semplificheranno agli utenti la condivisione di una chiamata di gruppo e consentiranno anche agli utenti Android di partecipare alla chiamata dal proprio browser. Inoltre, i collegamenti funzionano su qualsiasi dispositivo su qualsiasi sistema operativo. Apple osserva che per coloro che utilizzano un browser per partecipare alla chiamata, FaceTime utilizza ancora la crittografia end-to-end per la privacy.

Per connettere ulteriormente gli utenti, l’azienda ha anche introdotto quello che chiama SharePlay. Questa nuova funzionalità consente agli utenti di condividere i propri schermi con altri, anche mentre guardano la televisione e i film o mentre giocano. Gli utenti possono guardare film e ascoltare musica con gli altri in tempo reale, il che è stato ulteriormente migliorato con i partner di Apple tramite la sua API SharePlay. Apple afferma che al momento del lancio, più app funzioneranno con SharePlay come Disney+, Hulu, TikTok, NBA, ESPN+, Twitch, PlutoTV e molti altri.

SharePlay può essere utilizzato in background mentre altre app sono attive grazie a una funzione screen-in-screen, che non interrompe la chiamata. Gli utenti saranno in grado di utilizzare questa condivisione dello schermo su diversi dispositivi Apple e può essere applicata non solo per l’intrattenimento o la comunicazione, ma anche per scopi educativi, suggerisce Apple.

Questi aggiornamenti e altri saranno disponibili per gli sviluppatori a partire da oggi con una beta pubblica prevista per il rilascio a luglio. La versione pubblica di iOS 15 arriverà questo autunno.




Iscriviti nei nostri Gruppi Telegram CLICCA QUI per condividere la tue fotografie, chiedere e rispondere alle domande che sorgono e aiutarsi a vicenda!

Ti ricordiamo anche il gruppo Telegram principale Fotografia Italia!