Contrasti di coppia Spazi abbandonati e cappotti colorati in foto surreali

Contrasti di coppia Spazi abbandonati e cappotti colorati in foto surreali

Un misterioso duo che si fa chiamare “Yellow Jackets”, ha incuriosito gli spettatori con i loro inquietanti autoritratti anonimi ambientati in luoghi abbandonati.

Quando si tratta di fotografia di esplorazione urbana, nota anche come “urbex”, non è facile creare qualcosa che si distingua. I due artisti dietro gli Yellow Jackets, però, hanno trovato il modo di lasciare un segno indelebile. Con la loro visione ed esecuzione uniche, viaggiano in siti abbandonati e creano immagini fisse che ricordano thriller cinematografici o poster di film horror.

Il duo segreto, composto da Ivy e Athon, entrambi portoghesi, era già interessato alla fotografia e all’esplorazione di luoghi abbandonati prima di incontrarsi. Questo interesse comune li ha uniti entrambi e ha messo in moto le cose per la nascita del concetto di Yellow Jackets.

Quando hanno iniziato a indossare il loro caratteristico cappotto giallo che apparteneva al padre di Athon, durante i loro scatti, si sono resi conto di quanto gli piacesse il contrasto che creava in luoghi abbandonati, che sono tipicamente “bui, tristi e senza vita”.

“Il giallo dà loro una nuova vita in qualche modo”, raccontano i due PetaPixel. “Poiché questo è un colore che ci ricorda la luce – l’essenza della fotografia – e che è di per sé gioioso, rappresenta per noi anche il superamento delle difficoltà, la sensazione di felicità e di realizzazione per poter entrare in luoghi estremamente rischiosi, senza sapere cosa troveremo, oltre a vedere cose a cui la maggioranza della popolazione non ha accesso”.

Nel frattempo, hanno iniziato a sentire che le fotografie erano in un certo senso incomplete, e hanno pensato che sarebbe stato divertente aggiungere un’altra giacca gialla in modo che entrambi potessero essere rappresentati nella stessa fotografia. I due hanno trovato per coincidenza un’altra giacca gialla simile che era in cattive condizioni, ma dopo averla ristrutturata e restaurata, la seconda giacca è diventata una bella aggiunta alla fotografia del duo.

Il loro progetto comprende un vasto numero di fotografie scattate in luoghi diversi. Trovare quei luoghi è l’aspetto più dispendioso in termini di tempo del loro lavoro, che secondo il duo richiede loro ore di ricerca prima ancora di iniziare a scattare le loro immagini. Passano il tempo a sfogliare Google Maps, a leggere le notizie e a cercare riferimenti interessanti in vecchi libri.

“Ma questi edifici sono ovunque; a volte dobbiamo solo iniziare a prestare più attenzione”, dicono. “Abbiamo già trovato interi villaggi abbandonati in aree remote, così come palazzi, ospedali e centri commerciali nei grandi centri urbani”.

Man mano che il loro seguito sui social media è cresciuto, hanno anche ricevuto consigli sulla posizione non solo da amici personali ma dalla loro considerevole base di fan.

Sebbene ci sia un senso di continuità in tutte le immagini, non solo grazie all’aiuto delle loro tipiche giacche gialle, il loro stile si è sviluppato e cambiato con il passare del tempo. Le loro stesse emozioni e ciò che il luogo dello scatto trasmette loro influenzano anche l’immagine finale.

“Abbiamo sempre molte idee e ci piace condividere temi che consideriamo rilevanti, ma cerchiamo principalmente di creare cose nuove in base a ciò che realmente sentiamo”, affermano i due.

Ciò che il pubblico sente è altrettanto importante per loro. Ivy e Athon rivelano che vogliono che le persone prendano un pezzo dalle loro immagini, che si tratti della fede nell’amore e nell’amicizia o del coraggio di uscire ed esplorare di più, o di sfidarsi in qualcosa di nuovo.

L’intento generale del progetto è quello di condividere la bellezza unica di questi luoghi spesso trascurati e dimenticati e di sollecitare la conservazione del patrimonio edilizio che ancora rimane.

Vogliono anche esporre i loro lavori nelle gallerie di tutto il mondo, viaggiare ancora di più e conoscere i luoghi abbandonati più insoliti.

“C’è un mondo da scoprire, e questi luoghi, che sembrano uscire dalla nostra immaginazione, ci fanno viaggiare dentro di loro e dentro noi stessi.”

Maggiori informazioni sul progetto Yellow Jackets possono essere trovate sia sulle pagine Instagram di Ivy e Athon, sia sul loro sito web.


Crediti immagine: Tutte le immagini di Yellow Jackets e utilizzate con il permesso.




Iscriviti nei nostri Gruppi Telegram CLICCA QUI per condividere la tue fotografie, chiedere e rispondere alle domande che sorgono e aiutarsi a vicenda!

Ti ricordiamo anche il gruppo Telegram principale Fotografia Italia!