Come utilizzare correttamente i profili creativi in ​​Adobe Lightroom e Photoshop

Come utilizzare correttamente i profili creativi in ​​Adobe Lightroom e Photoshop

Qualche settimana fa, stavo parlando con un buon amico, che è anche un diavolo di fotografo, dei pro e dei contro dell’utilizzo di profili creativi e predefiniti come parte del flusso di lavoro di fotoritocco. La sua posizione era chiara e inequivocabile: per lui, profili e preset sono assassini della creatività.

Crede che finiscano per essere una stampella su cui i fotografi inizialmente si appoggiano e, alla fine, dipendono. Anche se posso certamente apprezzare il suo punto di vista, la mia prospettiva ha un po ‘più di ammortizzazione.

In alcuni casi, preimpostazioni e profili possono accelerare notevolmente le modifiche in batch, soprattutto se le modifiche sono meccaniche. Conosco molti fotografi di matrimoni e ritrattisti che hanno una serie di preimpostazioni che applicano in batch per modifiche più correttive rispetto a quelle stilistiche ed è un vantaggio per la loro produttività. Personalmente, ho trovato un posto felice nel mio flusso di lavoro di editing in cui i profili fungono da trampolino di lancio stilistico che mi fornisce rapidamente una varietà di indicazioni per scattare le mie foto, alcune delle quali forse non ho mai considerato.

A seconda di chi parli, probabilmente troverai fotografi in uno dei tre campi quando si tratta di utilizzare profili creativi e preimpostazioni:

  1. Quei fotografi che, in nessun caso, applicherebbero mai un profilo creativo alle loro foto.
  2. Quei fotografi che vedono il vantaggio dei profili creativi e spesso li usano con le loro foto.
  3. Quei fotografi che si trovano da qualche parte nel mezzo e usano solo i profili che hanno creato per se stessi o li usano con parsimonia.

La verità è che non c’è un campo che abbia qualcosa sugli altri due. Se sei il tipo di fotografo che preferisce un tocco manuale a ogni singola foto, i profili potrebbero non essere adatti a te. Sono convinto che i profili creativi siano meravigliosi e spesso mi hanno ispirato in termini di direzione stilistica che voglio prendere per la mia foto. Sono abbastanza aperto da permettermi di essere ispirato in quel modo e posso anche vedere come sarebbe una svolta per un altro tipo di fotografo.

Indipendentemente da ciò, uno dei maggiori problemi che vedo quando si tratta di fotografi che utilizzano profili creativi è come li usano. A rischio di sembrare eccessivamente binario, credo fermamente che ci sia un modo giusto e un modo sbagliato di utilizzare i profili creativi. In quasi tutti i casi che ho visto, il modo sbagliato di solito implica non sapere come applicare la moderazione nella forza (o presenza) del profilo. In altri casi, il fotografo cade in una trappola creativa utilizzando lo stesso profilo su tutte le sue immagini, risultando in una collezione eccessivamente omogenea.

Ecco perché ho registrato il video qui sopra. Penso che ci sia così tanto potenziale con i profili creativi … quando vengono utilizzati correttamente.


Circa l’autore: Brian Matiash è un fotografo professionista, videografo e autore di pubblicazioni con sede a Coeur d’Alene, Idaho. La sua passione è servire altri fotografi aiutandoli a sviluppare le proprie attività visive. Scopri di più su Brian visitando il suo sito web, su Instagram e su YouTube.




Iscriviti nei nostri Gruppi Telegram CLICCA QUI per condividere la tue fotografie, chiedere e rispondere alle domande che sorgono e aiutarsi a vicenda!

Ti ricordiamo anche il gruppo Telegram principale Fotografia Italia!