Capture One arriverà su iPad all’inizio del 2022

Capture One arriverà su iPad all’inizio del 2022

Capture One, che ha recentemente annunciato un aggiornamento per il supporto nativo sui computer Apple M1, ha annunciato che sta attualmente sviluppando un’app per iPad. In una nota sul suo sito Web su Instagram, la società afferma di aspettarsi che l’app diventi disponibile all’inizio del 2022.

“Il supporto M1 è solo l’inizio”, scrive la società. “Stiamo lavorando sodo per innovare Capture One per adattarlo al modo in cui elabori oggi e in futuro. Ecco perché siamo entusiasti di condividere che un’app per iPad è in lavorazione e in arrivo all’inizio del 2022″.

La società non ha fornito alcuna specifica su cosa aspettarsi da una versione per iPad della sua popolare applicazione di fotoritocco, ma in una recente intervista con PetaPixel, il CEO Rafael Orta ha spiegato che come parte della sua transizione M1, in realtà ha completamente revisionato la sua base di codice per consentire agli sviluppatori di adattare più facilmente il software ad altri usi.

“Questo è l’inizio della roadmap e le possibilità che ci apre in termini di dispositivi e reti sono davvero fantastiche”, ha affermato Orta. “Non vedo l’ora di pubblicarlo, ma non vedo l’ora di vedere come sarà per il futuro di Capture One e per il futuro del software di fotografia.”

L’annuncio dell’azienda del supporto per iPad punta a quella tabella di marcia e conferma ciò che Orta ha detto sulla flessibilità del nuovo Capture One riprogettato.

Le citazioni di seguito non sono state pubblicate nell’intervista originale, ma all’epoca Orta aveva effettivamente notato espressamente l’entusiasmo dell’azienda nello sviluppo di Capture One per iPad.

Parlando della prospettiva, Orta ha detto che è stato estremamente eccitante e ha notato che la convergenza dell’hardware in Capture One come società di software ha significato che lui e il suo team sono stati in grado di prendere più codice e vedere come si sarebbe manifestato su più dispositivi.

“In primo luogo, la convergenza dell’hardware significa che possiamo prendere sempre più codice e riutilizzarlo su un numero sempre maggiore di dispositivi e siamo entusiasti delle possibilità che si aprono per noi”, ha affermato. “Ancora più importante, guardiamo al futuro di come i fotografi di diverse categorie possono iniziare a utilizzare più dispositivi nei loro flussi di lavoro. Siamo solo incredibilmente entusiasti delle opportunità. Come parte della nostra roadmap di quest’anno, abbiamo esaminato M1 e le funzionalità cloud e, naturalmente, siamo entusiasti dell’apertura della porta dell’iPad e di ciò che potrebbe significare per il flusso di lavoro di un fotografo. Tutte queste cose fanno parte dei nostri piani e dobbiamo chiederci come ciò che facciamo si inserisce in quel flusso di lavoro”.

Nella prima fase di tale processo, Capture One su M1 ha già mostrato miglioramenti significativi nella maggior parte delle metriche delle prestazioni. Tuttavia, resta da vedere come si tradurrà su iOS e in che modo la società prevede di monetizzare la piattaforma.




Iscriviti nei nostri Gruppi Telegram CLICCA QUI per condividere la tue fotografie, chiedere e rispondere alle domande che sorgono e aiutarsi a vicenda!

Ti ricordiamo anche il gruppo Telegram principale Fotografia Italia!