Canon trasferisce in modo identico i suoi 400 mm f / 2.8L e 600 mm f / 4L da EF a RF

Canon trasferisce in modo identico i suoi 400 mm f / 2.8L e 600 mm f / 4L da EF a RF

Canon ha annunciato la prossima disponibilità di RF400mm f / 2.8L IS USM e Canon RF600mm f / 4L IS USM, che ammette sono otticamente identici ai design EF originali. Le lenti sembrano praticamente identiche, ad eccezione di quello che sembra essere un adattatore RF incorporato in argento brillante.

È probabile che Canon si prenda un po ‘di pazienza per questo, ma la società ha sostanzialmente ripubblicato gli stessi due zoom ultra tele che produce per l’attacco EF DSLR dal 2018 e ha appena aggiunto la compatibilità diretta per l’attacco RF. L’azienda afferma che “entrambi gli obiettivi condividono molte delle stesse caratteristiche fondamentali che aiutano i super teleobiettivi professionali di fascia alta a distinguersi dalla massa”.

Una piccola differenza è che questi obiettivi promettono 5,5 stop di correzione delle vibrazioni in tre distinte modalità operative di stabilizzazione dell’immagine (soggetti fermi, panning e movimento irregolare) mentre la versione EF dell’obiettivo promette solo cinque stop di correzione delle vibrazioni. Oltre a ciò, Canon è stata molto sincera sul fatto che otticamente questi obiettivi sono identici ai loro predecessori e offrono prestazioni identiche.

Per ricapitolare, entrambi hanno il rivestimento brevettato Canon Super Spectra Coating (SSC) e Air Sphere Coating (ASC) che secondo la società aiuta a ridurre al minimo le immagini fantasma e il flaring. Inoltre, il posizionamento e i rivestimenti delle lenti sono ottimizzati per fornire agli utenti ciò che Canon descrive come “immagini nitide e ad alto contrasto anche in presenza di una sorgente di luce intensa”.

Entrambe le ottiche includono anche elementi di fluorite e super UD che secondo Canon sono disposti in modo tale da aiutare a correggere l’aberrazione cromatica e rendere più compatti entrambi i corpi dell’obiettivo. Come i loro predecessori, entrambi gli obiettivi hanno anche un’apertura circolare a nove lamelle, resistenza alla polvere e all’acqua della serie L e un elemento anteriore che è stato trattato con un rivestimento al fluoro per consentire una facile pulizia. Gli obiettivi sono inoltre dotati di due punti focali che possono tornare istantaneamente a una delle due distanze di messa a fuoco memorizzate, una caratteristica ideale per la fotografia sportiva. Entrambe le lenti sono inoltre dotate di pigmenti riflettenti a infrarossi con elevata riflettanza e rivestimento del barilotto in ossido di titanio con silice, che secondo l’azienda fornisce un’eccellente resistenza agli agenti atmosferici UV e riduzione del calore.

Entrambi gli obiettivi sono compatibili con gli estensori Canon RF 1.4x e 2x e dispongono di un anello di messa a fuoco elettronico personalizzabile e di capacità di messa a fuoco manuale durante l’AF Servo.

Rispetto a Canon RF100mm f / 2.8 L IS USM che ha anche annunciato oggi – che presenta una nuova formula ottica e motori di messa a fuoco aggiornati rispetto alla versione con innesto EF – è chiaro che ci sono miglioramenti che possono essere apportati quando si salta da EF a RF. Con le Olimpiadi dietro l’angolo, è molto probabile che Canon abbia scelto di ripubblicare gli stessi obiettivi che erano disponibili per l’attacco EF sull’attacco RF senza ulteriori modifiche alla formula ottica o al motore dell’autofocus, probabilmente perché la costruzione di un unico super mirrorless un teleobiettivo in tempo per l’evento sportivo internazionale da zero non era possibile, figuriamoci provare a farlo con due. Semplicemente non c’è abbastanza tempo.

Canon afferma che questi obiettivi, nonostante il design più vecchio e la formula ottica invariata, sono ancora in grado di offrire prestazioni di fascia alta anche se entrambi non sono chiaramente costruiti su misura per mirrorless. Gli scettici dovrebbero dare a Canon il beneficio del dubbio qui, poiché la società ha anche annunciato che sta sviluppando EOS R3, una fotocamera focalizzata sullo sport che promette 30 fotogrammi al secondo di riprese di immagini fisse con autofocus Dual Pixel CMOS a tempo pieno. Canon si aspetta probabilmente che i professionisti utilizzino la R3 ed entrambi questi super teleobiettivi alle Olimpiadi di quest’estate, e sembra un po ‘forzato credere che Canon metterebbe insieme questi prodotti senza sapere con certezza che gli obiettivi potrebbero tenere il passo con un nuovo corpo macchina sportivo ad alte prestazioni.

Il design ottico delle lenti non è l’unica cosa che rimane invariata: anche i prezzi sono gli stessi. RF400mm f / 2.8L IS USM e Canon RF600mm f / 4L IS USM saranno disponibili a luglio rispettivamente per $ 11.999 e $ 12.999.




Iscriviti nei nostri Gruppi Telegram CLICCA QUI per condividere la tue fotografie, chiedere e rispondere alle domande che sorgono e aiutarsi a vicenda!

Ti ricordiamo anche il gruppo Telegram principale Fotografia Italia!