Android 12 raggiunge la fase beta, introducendo un’enorme riprogettazione

Dopo una serie di anteprime degli sviluppatori rilasciate negli ultimi mesi, Android 12 è ora arrivato alla fase beta. In effetti, la prima versione beta sarà disponibile oggi su Pixel, così come sui dispositivi di pochi altri produttori.

Android 12 introduce la più grande riprogettazione della storia, basata su “un nuovo modo di pensare al design”, chiamato Material You. Si tratta di personalizzazione e la caratteristica principale consiste in temi creati dinamicamente basati sul tuo sfondo.

Scegliete semplicemente uno sfondo e il sistema determina automaticamente quali colori sono dominanti, quali complementari e quali “semplicemente fantastici”. Quindi applica quei colori all’intero sistema operativo: l’ombra delle notifiche, la schermata di blocco, i controlli del volume, i nuovi widget e così via.

Android 12 raggiunge la fase beta, introducendo un'enorme riprogettazione

In tutto il sistema operativo vedrai anche molti movimenti fluidi e animazioni, per dare un senso di fluidità e dinamismo alle tue interazioni con il sistema. Le cose sono anche più efficienti, con miglioramenti nascosti che si traducono in una riduzione del 22% del tempo di CPU necessario per i servizi di sistema principali e una riduzione del 15% nell’uso di grandi core da parte del server di sistema.

Android 12 raggiunge la fase beta, introducendo un'enorme riprogettazione

Anche l’area notifiche, le impostazioni rapide e il pulsante di accensione sono stati “reinventati”. L’ombra delle notifiche è “più intuitiva e giocosa”, con una visualizzazione “nitida” delle notifiche dell’app. Le Impostazioni rapide ora sono meno, almeno al primo scorrimento verso il basso: ne ottieni solo quattro e non sono più solo icone, hanno anche del testo accanto per qualche motivo di spreco di spazio.

Google Pay e i controlli Home sono ora integrati nelle Impostazioni rapide. Oh, e puoi premere a lungo il pulsante di accensione per richiamare l’Assistente Google, come facevi prima su alcune skin personalizzate. Questo è per coloro che sentivano che non c’erano già abbastanza modi per invocare l’Assistente Google, come parlarci o scorrere diagonalmente dagli angoli inferiori dello schermo.

Android 12 raggiunge la fase beta, introducendo un'enorme riprogettazione

In Impostazioni troverai una nuova dashboard per la privacy che ti offre una visualizzazione unica delle impostazioni delle autorizzazioni, nonché dei dati a cui si accede da quali app e con quale frequenza. Puoi facilmente revocare le autorizzazioni direttamente dalla dashboard.

Continuando con il tema della privacy, c’è un nuovo indicatore in alto a destra nella barra di stato che ti consente di sapere quando le tue app accedono al microfono o alla fotocamera. Inoltre, puoi rimuovere rapidamente l’accesso dell’app a questi sensori per l’intero sistema, ci sono nuovi interruttori per quello in Impostazioni rapide.

Android 12 raggiunge la fase beta, introducendo un'enorme riprogettazione

Puoi condividere solo le informazioni sulla posizione approssimativa con alcune app, invece della tua posizione precisa. Funziona bene con cose come le app meteo, che potrebbero non aver bisogno della tua posizione esatta per fare le loro cose – solo la tua città potrebbe essere sufficiente.

Android Private Compute Core abilita funzionalità come Live Caption, Now Playing e Smart Reply, con tutta l’elaborazione audio e della lingua che avviene sul dispositivo stesso, isolato dalla rete per preservare la tua privacy. Le protezioni in Private Compute Core sono open source e completamente ispezionabili e verificabili dalla comunità di sicurezza.

Inoltre, Android 12 offre funzionalità di accessibilità migliorate per le persone con problemi di vista, supporto per lo scorrimento di schermate, widget di conversazione che portano le persone preferite sulla schermata iniziale e modi in cui tutti i tuoi dispositivi possono lavorare meglio insieme.




Iscriviti nel Gruppo Telegram Tutti i Gruppi per condividere la tue fotografie, chiedere e rispondere alle domande che sorgono e aiutarsi a vicenda!

Ti ricordiamo anche il gruppo Telegram principale Fotografia Italia!