Adobe spera che i suoi preset skin più scuri rendano le foto più naturali

Adobe spera che i suoi preset skin più scuri rendano le foto più naturali

Adobe ha collaborato con importanti fotografi esperti nel fotografare soggetti con tonalità della pelle più scure per rilasciare una serie di predefiniti gratuiti che mirano a fornire foto calibrate in modo più naturale di tutte le carnagioni.

Adobe sembra aver riconosciuto che i toni della pelle più scuri non sono facilmente traducibili in fotografie come quelli più chiari e per risolvere questo problema l’azienda ha collaborato con il fotografo Dario Calmese, il famoso fotografo documentarista Laylah Amatullah Barrayn e il fotografo di lifestyle Summer Murdock per progettare una gamma di Premium Preimpostazioni per utenti Adobe che lavorano con soggetti di un’ampia gamma di tonalità della pelle.

I preset Premium sono stati originariamente lanciati insieme al supporto Apple M1 nativo per Adobe Lightroom. Al momento del lancio, Adobe ha notato che c’erano nuovi preset per diverse tonalità della pelle, ma i dettagli separati su di essi in un altro post sul blog, quindi erano facilmente persi.

Calmese, che è anche il fondatore dell’Institute of Black Imagination, è stato il primo fotografo nero a scattare la copertina di Vanity Fair ed è stato elogiato per la sua bellissima cattura dell’attore Viola Davis tra le altre realizzazioni. Nota che “avere preimpostazioni per la pelle nera e marrone affronta il tropo cancellante, ‘Non vedo il colore o la razza’ e riconosce e abbraccia la bellezza intrinseca e unica di tutte le persone”.

Carnagione Media. Modificato utilizzando i predefiniti di Adobe Premium. Immagini prima e dopo per gentile concessione di Dario Calmese.

Questo tipo di avanzamento, soprattutto da parte di un’azienda in grado di attuare cambiamenti più grandi nel mondo creativo, è atteso da tempo. La tecnologia di imaging digitale ha faticato a catturare con precisione il tono della pelle e le sfumature delle persone di colore e marrone e i pregiudizi razziali storici sono ancora presenti nella tecnologia di oggi.

Adobe afferma che questa raccolta di nuovi preset è destinata ad ampliare la portata delle capacità per i creativi, segnalando anche il futuro in cui le tecnologie digitali “ritraggono e celebrano accuratamente la differenza, la profondità e la realtà delle tonalità della pelle in tutto il mondo”.

Carnagione Media. Modificato utilizzando i predefiniti di Adobe Premium. Immagini prima e dopo per gentile concessione di Dario Calmese.
Carnagione Media. Modificato utilizzando i predefiniti di Adobe Premium. Immagini prima e dopo per gentile concessione di Dario Calmese.

Preimpostazioni come queste offrono un buon punto di partenza sia per i principianti che per gli utenti Lightroom più avanzati. Josh Haftel, Direttore della gestione dei prodotti per la fotografia di Adobe, elogia la collaborazione che “fornirà un enorme valore a [Adobe] clienti quando lavorano con foto di persone con pelle melanata. Calmese concorda sul fatto che l’iniziativa di Adobe aiuterà a dotare i creativi di strumenti che “assicurano che tutte le tonalità del mondo siano rappresentate nelle foto con la migliore illuminazione possibile e i miglioramenti disponibili”.

I nuovi Premium Preset sono disponibili inclusi con gli abbonamenti Creative Cloud in tre categorie di ritratti ordinate per colore della pelle: Deep Skin, Medium Skin e Light Skin. Sono accessibili tramite le applicazioni fotografiche Adobe: ACR, Lightroom Classic, Lightroom, iOS, Android e Web.


Crediti immagine: Tutte le immagini fornite da Dario Calmese e utilizzate con autorizzazione.




Iscriviti nei nostri Gruppi Telegram CLICCA QUI per condividere la tue fotografie, chiedere e rispondere alle domande che sorgono e aiutarsi a vicenda!

Ti ricordiamo anche il gruppo Telegram principale Fotografia Italia!